I 4 Epic Win di una Strategia di Comunicazione

Luca Targa - 11 luglio 2018

I 4 Epic Win di una Strategia di Comunicazione

Tempo di lettura: 4 minuti

Epic win ed epic fail sono termini che dai social si sono estesi alla comunicazione digitale. Il primo riguarda le strategie ben riuscite, il secondo, purtroppo, gli errori.

Questi ultimi, in materia di comunicazione, sono dovuti a sottovalutazioni di uno dei 4 step della programmazione strategica.

Ecco quali sono i passi da tenere in considerazione per una strategia che porti a un’Epic Win.

 

Le migliori metriche e KPI per chi inizia a misurare

 

I 4 pilastri su cui si basa una corretta strategia di comunicazione sono:

  1. Definizione degli obiettivi, dei KPI e del target;
  2. Individuazione dei canali giusti per attrarre il giusto target;
  3. Scelta degli strumenti operativi (per esempio programmi per l’invio di email, apertura di un blog o produzione di video per spot pubblicitari);
  4. Cura del brand online e dei contenuti.

Questi 4 punti del piano di comunicazione sono esaminare in progressione. Sbagliare il primo, in particolare, può avere effetti devastanti sull’immagine aziendale.

 

Un buon consiglio è quello di prestare particolare attenzione quando ci si domanda quali siano gli obiettivi e i target della strategia di marketing.

 

 

Obiettivi e Target nel piano di comunicazione.

 

Probabilmente la prima cosa a cui si pensa è “voglio guadagnare di più, voglio aumentare il fatturato, aumentando le vendite”.

 

Per arrivare a questo macro obiettivo bisogna prima farsi delle domande: Il prodotto che vuoi vendere a chi è adatto? A che tipo di clienti ti rivolgi e che lingua parlano? Che cosa vogliono i tuoi clienti? Risparmiare o avere un prodotto di qualità?

 

Solo dopo aver risposto a queste domande si può cominciare a pianificare una strategia di marketing efficace.

LEGGI ANCHE: "Piano Marketing. Esempio pratico di successo." 

strategia di marketing efficace

 

Sottolineo quanto è delicata questa fase esaminando un fatto recente di cui tutti hanno parlato e che ha creato non poco scalpore.

 

La campagna pubblicitaria natalizia di un noto brand di bijoux era chiaramente stata ideata per attirare un target fatto di soli uomini. O meglio, di uomini che tradizionalmente cercano all’ultimo minuto un regalo che possa impressionare la propria compagna e che spesso hanno sbagliato il regalo.

 

Ne hanno parlato tutti e anche tu avrai già capito dove voglio andare a parare. Quella pubblicità è stata mostrata a tutti, quindi ha raggiunto un target sbagliato.

In questo caso l’errore sta anche nella scelta del canale su cui è stato trasmesso il messaggio, il che ci introduce al punto numero 2.

 

 

Strategia di comunicazione: individuazione dei canali giusti per attrarre il giusto target.

 Strategia di comunicazione: individuazione dei canali giusti per attrarre il giusto target.

 

A seconda della tipologia di target, si devono indagare le sue abitudini e scoprire dove trascorre il tempo sia in senso tradizionale (luoghi frequentati), sia sul Web (Facebook, YouTube, e-commerce).

Sull’analisi di questi dati si potranno definire le strategie per la comunicazione online e offline.

Se dobbiamo intervenire su più canali, bisogna personalizza il messaggio tenendo sempre in considerazione il mezzo su cui appare e la massa di persone che lo leggeranno.

Le tecnologie digitali e la diffusione dei social hanno aumentato il numero di canali a disposizione, ma forniscono una profilazione dettagliata degli utenti che permette di realizzare una comunicazione su misura

Nel caso specifico di cui si parlava, ovvero la campagna pubblicitaria natalizia dell’azienda di monili, il messaggio è stato esposto dove tutti potevano vederlo e qualcuno non l’ha gradito.

Se si fosse scelta la pubblicità online, si sarebbe potuto mostrare quel messaggio solo agli uomini di un’età definita e che avessero altri interessi e abitudini aderenti al target scelto per quella campagna.

 

 

Scelta degli strumenti operativi.

 

A seconda degli obiettivi e del messaggio che invii hai bisogno di individuare gli strumenti a tua disposizione.

In genere i più utili sono:

  • Programmi per l’invio multiplo di email (approfondisci il concetto di Workflow);
  • Una piattaforma per ottimizzare i contenuti con parole chiave (Leggi anche questo articolo sulla SEO);
  • Materiali o collaborazioni per la produzione di video per spot pubblicitari.

 

 

Cura del Brand Online e dei Contenuti.

 

In un piano di comunicazione la creazione di contenuti di qualità per i social network, il blog o il sito internet aziendale, richiede grande cura.

La reputazione si coltiva con costanza e l’autorevolezza accresce con il tempo.

Cura e costanza sono dunque le parole chiave di questo quarto pilastro delle strategie di marketing online.

Ora che sai come partire con il piede giusto, raccontaci quali sono i tuoi obiettivi.

agenzia di comunicazione inside

Luca Targa

Scritto da Luca Targa

CEO e consulente di comunicazione strategica aziendale. Dopo aver maturato una profonda esperienza nella grande distribuzione, ha scelto di dedicarsi completamente al mondo della comunicazione, portando Inside alla conquista di oltre 100 premi nazionali.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->