Come fare email marketing in modo efficace? Utilizziamo i Workflow

Elena Baglietti - 25 giugno 2018

Come fare email marketing in modo efficace? Utilizziamo i workflow

L'email marketing è ancora uno strumento efficace per la gestione delle relazioni con i clienti e per generare fatturato, soprattutto se affiancato da un valido supporto di workflow, strutturato secondo una precisa strategia. Vediamo nel dettaglio questi strumenti.

 

Il workflow alla base della marketing automation

 Il workflow è costituito da flussi automatizzati di email che, secondo determinate impostazioni, hanno l'obiettivo di interagire con i contatti presenti all'interno di un database al fine di generare conversioni.

 I dati incoraggiano decisamente questo tipo di azioni: i marketer del settore B2B che hanno implementato attività di email marketing basate su workflow registrano un incremento della loro pipeline di vendita con un valore medio pari al 10% del fatturato.

 L'altro aspetto importante riguarda il fatto che l’email automation non solo aiutarti le imprese a convertire i lead in clienti, ma può favorisce la redditività da clienti già esistenti, incoraggiando azioni di cross-selling o up-selling, o semplicemente  incentivando ulteriori acquisti.

 

Gli elementi base di un workflow per fare email marketing

Come fare email marketing in modo efficace? utilizziamo i workflow

I workflow di email devono essere impostati attraverso software di marketing automation. Ovviamente questi software hanno caratteristiche e funzionalità differenti.

Quelli maggiormente avanzati permettono di creare flussi di email personalizzati e automatizzati a seconda di numerose variabili di partenza, come ad esempio:

  • un contatto aggiunto manualmente a una lista,
  • a seguito della compilazione di un form su un sito web,
  • click ad un link presente in una mail,
  • visualizzazione della pagina di un blog
  • click su un annuncio AdWords
  • click su un contenuto social e altre numerose combinazione di questi elementi.

I workflow possono consentire di automatizzare altre azioni oltre alle email, come ad esempio impostare o definire il valore delle proprietà di un contatto, aggiornare lo stadio del ciclo di vita di un cliente, aggiungere/rimuovere un contatto da una lista e altri compiti di amministrazione che rendono le azioni di marketing estremamente efficaci.

 

Guida agli strumenti di Marketing per incrementare il proprio BusinessGuida agli Strumenti di Marketing per incrementare il proprio Business

  

Strategia, grafica e programmazione alla base del workflow

 Avviare un'azione di email marketing basata su workflow presuppone la definizione, prima di partire, di una corretta strategia di web marketing. Ma non solo. Occorre preimpostate a livello grafico e di programmazione i template per le diverse tipologie di email previste dal software, in base alle differenti soluzioni: recupero carrelli abbandonati, invio codice sconto per riordino, avviso di back to stock, proposte di cross-sell o up-sell dopo l’acquisto, o altro.

 

Vuoi saperne di più sulla definizione di una corretta strategia che può stare alla base del workflow? Leggi anche questa case history

 

Implementazione del workflow

 Terminata una prima fase è necessaria una fase di analisi per verificare i risultati, magari confrontando le ultime azioni con lo storico, per esempio i risultati prodotti da newsletter aziendali.

Occorre tenere presente che il workflow può esser reso via via più sofisticato, anche a seguito di test A/B.

Così come è possibile affiancare nuovi workflow a quelli esistenti con l'obiettivo di migliorare le integrazioni con il sito o con il crm per raccogliere nuovi dati utili.

 

Come misurare il successo dei workflow

Come fare emai marketing in modo efficace? Utilizziamo i workflow 

Come per qualsiasi investimento pubblicitario o azione di digital marketing anche i workflow per l'email marketing (o email automation) deve avere come presupposto la definizione del ROI. 

Non solo, per ogni campagna di email automation vanno individuati dei KPI, possibilmente semplici e schematici, da prevedere prima di avviare le azioni.

 L’acquisizione dei lead o la misurazione complessiva delle vendite sono gli indicatori più diretti. Esistono però degli obiettivi secondari che non vanno tralasciati. Questi ultimi possono essere:

  •  Aumento del traffico da email verso pagine predefinite
  • Maggiore profilazione degli utenti attraverso la compilazione di form
  • Aumento delle richieste di demo o trial, di richieste di appuntamenti o download di brochure
  • Ri-attivazione di utenti inattivi

Leggi anche questo articolo per sapere come strutturare email capaci di portare buoni risultati.

 All'attività di ottimizzazione della singola email (sempre attraverso test A/B su corpo dell’email, analisi dei tassi di click, apertura e conversione per tipo di utenti, ecc..) si aggiungono le analisi e i possibili miglioramenti dell’intero processo di workflow.

vi proponiamo un Ebook gratuito che vi permetta di conoscere gli strumenti da tenere in considerazione per creare una digital strategy efficace e che contiene consigli utili per sfruttare al meglio i principali strumenti digitali.

 

 

CTA - SCARICA LA GUIDA - Tutto quello che serve per aumentare il fatturato con una digital strategy

Elena Baglietti

Scritto da Elena Baglietti

Direttore Creativo e Strategico di Inside, ha trasformato passioni e attitudini in lavoro, ricoprendo inizialmente i ruoli di Copywriter e Account, fino a spostare sempre più la propria attenzione sulla strategia. Studi classici e un passato da giornalista: ancora oggi si diletta a raccontare storie e valori delle aziende, tra narrazione e descrizioni di prodotto.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

virtu_mosca_bianca
comunico_consapevolmente

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->