Google Analytics 4 vs Universal Analytics: vantaggi, privacy, sentenze

Marco Targa - 30 giugno 2022

GA4 vs Universal Analytics

 

Google ha annunciato una data da cerchiare in agenda, dal momento che si tratta di una scadenza in grado di rivoluzionare la maggior parte delle attività di Digital Marketing: il 1° luglio 2023.

A partire da questa data, il sistema basato su Universal Analytics smetterà di funzionare, impedendo di fatto la possibilità di raccogliere i dati in base ai metodi usati dalla quasi totalità delle aziende.
Non solo il futuro, ma anche il presente, conducono a un nome preciso, quello di Google Analytics 4 che ha concluso da tempo il suo periodo di prova.

 

Ti potrebbe interessare: "Google Analytics 4: cosa cambia rispetto a Universal Analytics?"

 

Cosa comporta il passaggio a GA4 e perché è urgente adeguarsi al nuovo sistema

 

Google Analytics 4 privacy

 

Quello previsto da Google non è solamente un restyling dal punto di vista del naming, ma costituisce uno strumento caratterizzato da performance molto diverse da quelle del suo predecessore.

 

Google Analytics 4 risulta infatti molto più flessibile e adatto alle esigenze degli utenti e, aspetto ancora più importante, in linea con le nuove disposizioni in materia di riservatezza e privacy con particolare riferimento alla normativa “Cookie Law”.

 

L’ulteriore indicazione che arriva da Google è quella di velocizzare il più possibile il passaggio alla nuova feature, che in un tempo non troppo lontano diventerà l’unica utilizzabile.

 

Le differenze rispetto al passato

 

Facciamo un passo indietro per analizzare il punto di partenza. Per molti anni Google Analytics ha funzionato attraverso un modello di gestione dei dati basato sulle hit di vario tipo, principalmente Pageview, Event, Transaction, Timing, con informazioni raccolte in modo separato secondo parametri ben precisi (categoria, azione, etichetta, valore).

 

La rivoluzione di GA4 porta con sé l’introduzione del principio data stream (o flusso di dati) che comporta la capacità di aggregare informazioni e statistiche sia dei siti web che di altre applicazioni. Modalità che, fino ieri, non era possibile mettere in pratica.

 

 

EFFETTUA IL PASSAGGIO A GA4!

 

Il veto imposto dal Garante della Privacy sull’uso del tradizionale sistema Analytics di Google

 

Torniamo al presente ricordando che, secondo le recenti normative in materia di privacy, presto molte tipologie di dati potranno sparire a causa del mancato consenso al tracciamento degli utenti via cookie.

A tal proposito è estremamente importante quanto stabilito recentemente dal Garante per la Privacy. L’Autorità, sulla base di esposti e reclami di svariati utenti, ha recentemente, affermato che i siti web che utilizzano l’attuale servizio di Google Analytics, senza l’applicazione delle garanzie previste dal Regolamento UE in materia di privacy, violano le normative sulla protezione dei dati.


Il motivo risiede nel trasferimento dei dati degli utenti negli Stati Uniti, Paese che non fornisce un adeguato livello di protezione.

L’istruttoria messa insieme dal Garante dimostra come i gestori dei siti che utilizzano l’attuale Universal Analytics di Google acquisiscono, attraverso i cookie, informazioni di vario tipo, tra cui le interazioni degli utenti con i siti, l’indirizzo IP del dispositivo dell’utente, le informazioni su browser e sistema operativo, la lingua selezionata, oltre a numerosi altri dati sulle pagine visitate e i servizi fruiti.


La pratica illecita verte in particolare in riferimento al trattamento dei dati riguardanti l’indirizzo IP dell’utente: anche nel caso in cui questo sia troncato, rappresenta un dato personale considerato non anonimo a fronte della capacità di Google di arricchirlo con altre informazioni in possesso del sistema.

 

Il Garante ha quindi ammonito tutti i gestori italiani di siti web, pubblici e privati, circa l’illiceità dei trasferimenti verso gli Stati Uniti di un gran numero di dati proprio attraverso l'attuale sistema Analytics di Google.

Cosa che la nuova versione di Googla Analytics 4 risolve!

 

 

GA4 e Machine Learning per superare i limiti al tracciamento imposti dalla privacy

 

Privacy e Google Analytics 4

 

Come dicevamo in precedenza, ad oggi molti dati possono essere persi a causa del mancato consenso al tracciamento tramite cookie dal momento che tantissime persone non concedono.

 

Google ha quindi pensato a strumenti e metodologie che, in modo combinato, possono superare queste basi di partenza. In che modo? Sviluppando un sistema basato sui principi di machine learning come, appunto, GA4.

 

Google Analytics 4 Machine Learning

 

L’obiettivo è quello di fornire ai reparti marketing delle aziende degli insight che vengono raccolti in chiave predittiva.

 

Attenzione: se operando si compie l’errore di raccogliere informazioni non autorizzate, è possibile eliminare le stesse, in modo estremamente semplice, attraverso l’interfaccia utente particolarmente friendly.

 

Quali vantaggi comporta il passaggio a GA4

 

Come abbiamo già indicato il passaggio “obbligato” a GA4 è vicino, ma non immediato. Eppure, esistono moltissimi fattori che spingono le aziende a effettuare questo passaggio il prima possibile per sfruttare, da subito, molteplici vantaggi.

 

Le funzionalità avanzate al servizio delle aziende

Le funzionalità avanzate di Google Analytics 4 consentono di contare su tecniche di misurazione avanzata per il tracciamento di eventi specifici che non era possibile effettuare attraverso Universal Analytics (se non attraverso un intervento di programmazione nel codice del sito).

 

Vantaggi Google Analytics 4

 

Gli eventi che possono essere raccolti in modo automatico sono:

  • visualizzazioni delle singole pagine;
  • click relativi ai link in uscita dal sito web;
  • scroll effettuati sulla pagina;
  • download di file;
  • ricerche interne al sito;
  • interazioni inerenti ai video.

Stiamo parlando, complessivamente, di attività estremamente importanti in relazione alle campagne marketing che vengono impostate dalle aziende.

 

Ti potrebbe interessare: "I 10 punti chiave per un piano di marketing completo ed efficace"

 

Quelli appena elencati solo alcuni dei motivi in base ai quali conviene provvedere al passaggio a Google Analytics 4 quanto prima per cominciare a sfruttare i benefit conseguenti in termini di metriche da monitorare e valutare al fine di ottimizzare le azioni di marketing online.

 

 

EFFETTUA IL PASSAGGIO A GA4!

 

Marco Targa

Scritto da Marco Targa

Cresciuto in mezzo a numeri ed analisi statistiche, ho allargato i miei orizzonti al mondo della comunicazione certificandomi sull'Inbound Marketing. hai bisogno di un supporto per la tua strategia o sulla lettura dei dati riguardanti il tuo Sito Web? Sono la persona giusta!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->