Evoluzione dell’ADV online 2022: dati e tendenze

Guido Marabini - 1 marzo 2022

adv online

 

L’adv online ha segnato un forte boom a livello globale tra il 2020 e il 2021. Un’evoluzione su cui ha influito sicuramente l’inizio e il perdurare della pandemia, oltre alle restrizioni che hanno coinvolto gli eventi in presenza. Questo trend però sembra perdurare – con tendenza addirittura ad ampliarsi – nel corso del 2022.

Solo in Italia la pubblicità online ha raggiunto investimenti per complessivi 9 miliardi di dollari. Ora aziende e marketers si domandano come proseguirà l’onda lunga di questa crescita. Merita pertanto attenzione l’analisi dei dati chiave e dei trend consolidati.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Il futuro dell’ADV? Interconnessione tra media tradizionali e online"

 

 

ADV offline vs online

 

adv online

 

All’interno di questo quadro, una ricerca interessante è quella che è stata condotta da Media Reactions per conto di Kantar. 

 

Secondo questo studio i consumatori attribuiscono ancora maggior appeal alle piattaforme di ADV tradizionale (offline) in particolare le quel che concerne le pubblicità trasmesse nei cinema, le sponsorizzazioni in occasione degli eventi fisici, i giornali e le riviste (generalisti e di settore).

 

I media digitali sono comunque determinanti per la diffusione della brand awareness verso un ampio spettro di pubblico. Attraverso quali canali? Innanzitutto le piattaforme social, senza dimenticare Google e Amazon. 

 

 

Scarica subito gratuitamente la guida completa sui trend e le statistiche di Adv Online per il 2022!

 

 

ADV online: netta crescita dei colossi TikTok e Amazon

 

adv online

 

L’ultimo anno ha visto l’ascesa di TikTok. Seguendo le statistiche di settore possiamo scoprire che la piattaforma social cinese, per il secondo anno consecutivo, si è piazzata al primo posto nella classifica globale di Ad Equity per numero di consumatori raggiunti in rapporto a inserzioni pubblicitarie

La tendenza è quella di un ulteriore crescita visto che gli utenti esposti ad adv, sempre su TikTok, è passata dal 19% del 2020 al 37% del 2021.

 

All’interno del variegato mercato della pubblicità online non si può non considerare la crescita esponenziale di Amazon, non come marketplace (dove già primeggia ndr) quanto come ricettore di investimenti adv.

Tra le prime 5 piattaforme a livello globale, oltre al colosso fondato da Jeff Bezos, ci sono anche Instagram (seppure in calo), Google e Twitter.

 

 

Ti potrebbe interessare: "TikTok trend 2022: è destinato a crescere ancora molto"

 

 

Pubblicità online: classifica delle tendenze 2022 e sfida local-global

 

adv online


Ma veniamo alle forme pubblicitarie di tendenza, all’interno del contesto online, per questo 2022.

 

I podcast uno strumento sono in netta salita a livello di investimenti pubblicitari da parte delle aziende, seppure partano da posizioni più basse rispetto ai classici banner o altre forme di pubblicità online.

Una menzione la merita anche l’influencer content, che si pone al secondo posto all’interno dei principali trend dell’adv online. 

Terzo posto per le ads connesse alle piattaforme e-commerce e, a completare la classifica delle prime 5 tendenze, figurano i contenuti video in streaming e le stories sui diversi social.

 

Le ricerche di mercato affrontano anche le differenze metodologiche tra strategie locali e globali dei brand in merito alla pubblicità online

 

Su 16 dei 23 mercati presi in riferimento da uno studio di Kantar il brand media local vince sull’adv a livello globale: le aziende puntano maggiormente su strategie local o versioni locali delle pianificazioni su larghissima scala.

 

 

Ti potrebbe interessare: "L'online advertising nelle strategie di marketing aziendali oggi"

 

 

Pubblicità online: una sfida all’insegno del mix bilanciato

 

adv online

 

La sfida reale per le aziende è quella di adottare un mix bilanciato di adv online, una strategia multicanale, quindi, idonea a centrare i risultati pianificati, sulla base delle preferenze della propria audience.

 

La parola d’ordine, di conseguenza, non può che essere equilibrio.

Stando alle risposte provenienti dal mercato, la maggiore affidabilità, in merito agli obiettivi da raggiungere, è quella offerta da Instagram, Google ADS, Facebook e Youtube.

 

TikTok permette di sperimentare, raggiungere un pubblico mediamente molto alto rispetto all’investimento, ma offre risultati più incerti, dovendo assecondare un pubblico più vario e dove la parte di creatività gioca un ruolo più focale rispetto alle altre piattaforme.

 

adv online

 

Guido Marabini

Scritto da Guido Marabini

Head of Digital e Project Manager. Appassionato di nuove tecnologie e della comunicazione non convenzionale, finalizzo tutte le mie energie alla ricerca della strategia e del mix perfetto di strumenti per raggiungere tutti gli obiettivi.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->