Inbound marketing activities: come ottimizzare la presenza alle Fiere

Guido Marabini - 23 novembre 2021

inbound marketing activities

 

Fiere ed esposizioni sono una parte importante all’interno dei piani di marketing di molte aziende.

Sebbene le tattiche di lead generation inbound siano probabilmente il modo più efficace per commercializzare il tuo marchio, prodotto o servizio, la partecipazione a fiere commerciali risulta ancora preziosa in molti settori.

Il marketing fieristico oggi, specie in epoca post-Covid, richiede molto più che mandare alcuni venditori a sedersi in uno stand e sperare che le persone giuste si fermino.

Questi eventi devono essere integrati all’interno di un piano marketing annuale più ampio che includa tattiche inbound che affianchino le attività tradizionali.

Adottare un approccio inbound in occasione delle fiere significa utilizzare soluzioni digitali per attirare i visitatori prima dell’evento, facendo in che vengano a conoscenza del tuo stand in anticipo.

Aumenta il ROI dei tuoi sforzi fieristici con queste inbound marketing activities.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Lead Generation: come definire al meglio le Buyer Personas"

 

 

Costruire un piano promozionale inbound

 

inbound marketing activities

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La pianificazione di una fiera di successo inizia diversi mesi prima di allestire lo stand. Innanzitutto, cerca di definire gli obiettivi da raggiungere, come ad esempio quanti lead devono essere generati per garantire un elevato ritorno sugli investimenti dallo stand (ROI).

Questa azione sottende all'importanza di sviluppare il tuo target ideale. In altre parole occorre assegnare un valore e dare alla tua squadra un obiettivo da raggiungere.

Quindi, inizia a pianificare esattamente "come" fare a ottenere i lead in fiera e "cosa" desideri che questi contatti facciano. Vuoi che si attivino sui social, compilino un modulo o prenotino un appuntamento?

Gli obiettivi primari e secondari possono variare ampiamente, quindi è bene essere specifici.

 

 

Pre-fiera, la potenza dei dati: chi scegliere come target

 

inbound marketing activities



In questa fase dovrai impostare il palcoscenico e disegnare i giusti tipi di lead.

È importante concentrarsi per fare in modo che le persone che stanno considerando di partecipare all'evento si fermino al tuo stand.

Per fare ciò, dovrai creare contenuti pre-show studiati appositamente per attirare strategicamente quegli utenti che cercano informazioni online prima di partecipare.

Prima di creare i tuoi contenuti, devi identificare i potenziali target, tra cui:

  • Partecipanti precedenti. Se hai partecipato allo stesso evento l'anno scorso, controlla e aggiorna l'elenco dei contatti che hai raccolto e includili nella tua campagna. Segmentali in base al ruolo, all’interesse e ad altri fattori appropriati.
  • Clienti e contatti esistenti. La tua attuale clientela (inclusi i potenziali clienti) potrebbero essere alcuni dei tuoi migliori promotori, quindi assicurati di includerli.
  • Partecipanti pre-registrati. Alcuni organizzatori a volte offrono un elenco di partecipanti registrati. Tuttavia, potresti essere in grado di raccogliere potenziali informazioni di contatto dal sito Web della fiera consultando l’elenco di stand espositivi, sponsor e relatori.
  • "Opzioni di marketing" per fiere. Gli organizzatori possono offrire le proprie opzioni di marketing, come sponsorizzazioni o invio di e-mail per conto dell'utente.

 

Pre-fiera: I messaggi da veicolare attraverso le metodologie di Inbound Marketing

 

Crea una landing page specifica collegata al tuo sito web.

Condividi la tua posizione alla fiera, i motivi per cui i potenziali clienti dovrebbero fermarsi e tutte le informazioni più rilevanti e accattivanti relative all’evento.

È inoltre possibile inserire un banner sulla tua home page e considerare il ricorso a un messaggio pop-up con un'offerta allettante per catturare l'attenzione dei visitatori.

 

Mostra contenuti specifici. Fornisci qualcosa che i potenziali clienti possono trovare utile. Prendi in considerazione l'idea di inserire questi contenuti in un semplice modulo in modo da acquisire le loro informazioni di contatto.

 

  • Blog: Sii più mirato nei contenuti del tuo blog che accompagnano i momenti precedenti alla fiera. Concentrati sugli argomenti di settore in grado di attirare le persone che hanno più probabilità di partecipare.

    Ad esempio, se i tuoi sono prodotti riferibili ad una vasta gamma di settori, ma la fiera a cui ti stai preparando è riferita ai dispositivi medici, assicurati di intensificare gli sforzi in maniera tale che contenuti e azioni mettano in risalto i punti di forza dei tuoi prodotti in ambito medico.

 

inbound marketing activities

  • Video: Non limitarti a scrivere al pubblico perché dovrebbe venire, mostraglielo. Un semplice invito video offre un tocco personale e crea familiarità.
    Quando qualcuno che ha visto il video incontra il tuo stand e riconosce la/e persona/e del video, c'è una maggiore probabilità che si fermino per intavolare una conversazione.
    Usa i video sul tuo sito Web, sui canali social e nelle e-mail.

 

  • E-mail: Crea campagne e-mail da condividere sfruttando il tuo database.
    Sii specifico e dai al tuo pubblico un motivo per aprire e leggere l'e-mail: un'offerta o un motivo per cui dovrebbero fermarsi al tuo stand.
    Indirizzali alla landing page o ad altri contenuti pertinenti e monitora il loro coinvolgimento utilizzando strumenti di marketing automation.
    Se sei un produttore di alimenti, in generale, non inviare e-mail ai tuoi contatti nel settore della carne se stai per partecipare a una fiera specifica per l'industria delle bevande.
    Oppure, se entrambi i settori possono trarre vantaggio dall'evento, creare contenuti separati che parlino a ciascuno.

 

 

Scarica subito la nostra guida sulla Marketing Automation: Lead Generation, benefici per il business e come utilizzarla.

 

 

  • Social media: Svolgono un ruolo importantissimo nelle attività inbound per le fiere; quindi continua a coinvolgere il tuo pubblico anche sui social utilizzando hashtag, taggando, condividendo le informazioni della fiera e sfruttando un’attenta attività di Social Selling.

 

N.B.

E’ giusto prendere in considerazione una campagna dedicata alle Ads rivolta ai follower delle nostre pagine e delle pagine pertinenti al settore della fiera. I social sono una risorsa fondamentale che ci permette di comunicare ad un'ampissima audiencevelocemente ed economicamente.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Content Marketing e Inbound Marketing: differenze, obiettivi e benefici"

 

 

Fiera in corso

 

inbound marketing activities

 

Naturalmente, se vuoi che i potenziali clienti si presentino al tuo stand, dovrai usare le giuste azioni.

Tradizionalmente, si ricorre alla distribuzione di gadget, oggetti di marca o la possibilità di vincere un premio più grande. Mentre lo swag gratuito permette sicuramente di ottenere risultati e può servire come apri-pista per una conversazione, spesso attira una vasta gamma di persone che non sono utenti ideali.

 

Sfrutta l'analisi per fornire valore. Studia le metriche derivanti dai tuoi sforzi pre-fiera. Ad esempio, un video dimostrativo ha attratto il pubblico sul tuo sito Web?

In tal caso, avrà il potenziale per farlo anche al tuo stand.

 

Semplifica l'acquisizione dei lead. Prepara un tablet o un laptop per consentire alle persone di iscriversi al tuo blog o alle newsletter elettroniche. Le landing page sono caricate e pronte per essere utilizzate.

 

Condividi in tempo reale sui social. Continua a sfruttare i social media durante lo spettacolo per interagire con i partecipanti in tempo reale e istruisci il tuo team a connettersi con potenziali clienti sui canali social. Usa gli hashtag per l'evento e diventa creativo con la tua promozione social.

 

 

Attività post-fiera

Molte volte, il follow-up post-fiera finisce per essere un ripensamento e concludersi in un nulla di fatto. Tuttavia, è senza dubbio uno dei passi più importanti verso una solida strategia di marketing inbound per le fiere.

 

Assicurati di avere un piano per le chiamate di follow-up. Collabora con il reparto Sales per segmentare i lead e creare flussi di lavoro per ogni segmento.

I lead caldi saranno ovviamente seguiti in modo diverso rispetto a semplici contatti.

Migliore è la segmentazione, maggiore sarà il successo. Inoltre, hai un piano per inserirli in altre campagne di promozione una volta completate le campagne post-evento.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Fiere ed eventi: 5 elementi chiave per allestire uno stand innovativo"

 

 

Le e-mail di follow-up possono includere contenuti educativi aggiuntivi per i potenziali clienti. Queste e-mail sono tracciabili e sarai in grado di misurare facilmente il tuo successo.

Non dimenticare di tenere traccia dello stato di avanzamento nei confronti dei tuoi obiettivi e di effettuare una reportistica sull’andamento della fiera.

In questo modo puoi continuare a migliorare i tuoi sforzi in eventi futuri e vedere quali azioni hanno funzionato meglio.

Raccogliendo i dati, sarai in grado di strutturare meglio il calendario delle fiere per il prossimo anno e rendere più completi i piani di marketing.

 

CTA - Inbound marketing e marketing automation

 

Guido Marabini

Scritto da Guido Marabini

Head of Digital e Project Manager. Appassionato di nuove tecnologie e della comunicazione non convenzionale, finalizzo tutte le mie energie alla ricerca della strategia e del mix perfetto di strumenti per raggiungere tutti gli obiettivi.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->