Far crescere il tuo sito e commerce: correggiamo la SEO e la UX

Antonio Leone - 9 gennaio 2019

crescita sito e commerce con la SEO e UXSebbene un sito e commerce abbia più parti soggette a modifiche rispetto a un tipico blog o a un sito web "standard", si devono applicare le regole della SEO.

Detto questo, ci sono alcuni elementi propri di un sito e commerce che possono rendere le cose un po' più complesse, ma comunque affrontabili.

Parleremo di:

  • Collegamenti Impropri
  • Tempi di caricamento
  • L'importanza dei collegamenti: link interni, SEO e SEM

Puoi trovare a questo link la prima parte di questo articolo.

Solo perché il contenuto è re, non significa che si possa trascurare il lato tecnico dei siti.

 

Collegamenti impropri

Quando acquisti in un negozio è frustrante perdersi tra gli scaffali degli articoli, non trovando ciò che si sta cercando?

Proprio come i luoghi fisici devono rendere i loro spazi fruibili agli utenti, è necessario assicurarsi che il proprio negozio online sia semplice da navigare.

Una parte essenziale della semplificazione della navigazione consiste nell'utilizzo dei bread-crumbs (briciole di pane).

Il vantaggio è duplice: aumento nelle percentuali di click, migliorando allo stesso tempo l'usabilità del proprio sito.


New Call-to-action

 

Tag del titolo duplicati

Un principio fondamentale di qualsiasi strategia SEO è quello di avere metadati di qualità in tutto il sito. I siti di e-commerce richiedono in particolare meta title unici per i prodotti.

Ci saranno alcuni casi in cui le descrizioni si sovrapporranno. Ad esempio, quando si vendono prodotti con marchi uguali o simili.

Ma si può comunque inventare titoli unici attraverso la formula del tag title "modello di marca".

Ciò significa strutturare i tag del titolo nel seguente modo: 

Marca - Modello - Tipo di oggetto

Esempi di questo tipo includono "Toyota Corolla Compact Car" o "Dell Inspiron Laptop Computer".

crescita sito e commerce con la SEO e UX

 

Questo approccio funziona bene perché la maggior parte delle query di ricerca sono frasi piuttosto che singole parole chiave.

Si tratta di un aspetto importante dal momento che le percentuali di clic influiscono sui ranking di ricerca .

 

Mancanza di URL "parlanti"

URL del tipo: "Example.com/store?006ID0CH4?pf_rd_m" sono assolutamente sconsigliati.

Altri esempi più virtuosi da seguire:

 

crescita sito e commerce con la SEO e UX

 

L'URL nell'immagine risulta essere:

"https://amazon.com/TLC-555405-55-inch-Ultra-Smart...."

Nonostante l'URL contenga ancora parti incomprensibili verso la fine, le parti iniziali e intermedie dell'URL risultano essere più chiare e decisamente comprensibili.

Nell'ambito SEO, gli URL devono essere definibili come "URL puliti, ovvero facilmente comprensibili sia dagli umani che dai motori di ricerca.

Questo offre l'opportunità di aggiungere parole chiave al sito web, oltre al fatto che i visitatori hanno maggiori probabilità di condividere gli URL sui social media.

 

Tempi di caricamento lenti

 

Abbiamo fatto molta strada dai tempi del dial-up Internet. In passato, era normale attendere minuti per caricare le pagine. Oggi, anche pochi secondi di ritardo possono causare l'abbandono del carrello.

 

Gli abbandoni del carrello aumentano in modo esponenziale quando i tempi di caricamento sforano i 10 secondi.

In questa prospettiva, Shopify ha analizzato alcune curiosità riguardo alla soddisfazione del cliente. In particolare, come i tempi di caricamento lenti possono portare a una percezione negativa del marchio.

crescita sito e commerce con la SEO e UX

Ci sono alcuni semplici consigli che per aumentare la velocità di caricamento di un sito, per esempio attraverso lo strumento PageSpeed Insights di Google.

 

LEGGI ANCHE: "Cosa significa investire in un sito aziendale nel mercato B2B"

 

L'importanza di SSL 

Un altro componente importante in ottica di SEO tecnico è la necessità di abilitare SSL su tutto il tuo sito web.

Google pone un accento particolare sull'esperienza utente. E parte di ciò implica l'adozione delle migliori pratiche di sicurezza.

Negli ultimi anni, Google ha posto sempre maggior rilievo agli SSL: in media, metà dei risultati di ricerca sulla prima pagina di Google provengono da siti abilitati SSL.

In passato, i certificati SSL erano costosi e difficili da ottenere, oggi si può avere un sito certificato più semplicemente, attraverso l'ausilio di agenzie specializzate.

 

Creare collegamenti

 

Portare le persone a collegarsi alle pagine dei prodotti è piuttosto impegnativo. Molte aziende si rivolgono a programmi di affiliazione per la creazione di link, questi link non sono sempre utili.

Al fine di costruire collegamenti spontanei è necessario adottare un approccio, tra cui i blog.

 

Sfrutta i siti di recensioni

Uno dei metodi di costruzione dei link verso e-commerce avviene attraverso i siti di recensioni degli utenti. Un sondaggio di 30.000 siti Web di Yotpo ha rilevato che le revisioni aziendali svolgono un ruolo significativo nelle visualizzazioni di pagine organiche.

E che si tratti di una piccola impresa o di un'azienda affermata, ottenere più recensioni non è troppo difficile con le giuste tecniche.

Facendo sconti e concedendo coupon e offerte è possibile far sì che altri blogger non solo colleghino il sito alla propria homepage ma anche alle pagine dei singoli prodotti.

Partnership con influencer: in un'epoca in cui i millennial stanno eliminando i messaggi dei grandi marchi, molte aziende si stanno rivolgendo all'influencer marketing come metodologia per incrementare il proprio business.

L'Influencer marketing può essere un ottimo strumento per veicolare il traffico attraverso i link dei social media.

 

Link interni

Mentre i link esterni sono ottimi per l'aumento di visite verso il sito e-commerce, non si può trascurare l'importanza dei link interni.

È consigliabile sfruttare i collegamenti interni perché molte pagine contengono keyword preziose.

Senza collegamenti interni, queste pagine non otterrebbero un buon posizionamento in chiave SEM.

 

Mancanza di collaborazione tra team SEO e SEM

 

crescita sito e commerce con la SEO e UX

Da quando Google ha implementato la funzione di ricerca sicura i SEO specialist in molti casi non sono stati in grado di analizzare le parole chiave che indirizzano il traffico al loro sito in modo organico.

I clic organici ora vengono semplicemente etichettati come provenienti da Google, ma non mostrano più la stringa di query. Gli strumenti di Analytics invece sono identificati sotto il token "non fornito".

Ci sono alcune soluzioni alternative  a questo problema anche se questa modifica dell'algoritmo ha reso difficile eseguire ricerche di parole chiave senza risorse aggiuntive.

Le campagne SEA aiutano a riempire questo vuoto fornendo risultati immediati, mentre la SEO può richiedere tempo per mostrare un rendimento efficace.

Sebbene combinare gli sforzi SEO e SEM potrebbe richiedere un certo sforzo iniziale, a lungo termine, fornisce i vantaggi di entrambi i metodi.

 

Conclusioni

 

Solo perché un siti e commerce ha parecchie parti variabili non significa che sia impossibile renderlo SEO-friendly.

Le due principali componenti SEO sono: qualità dei contenuti e usabilità del sito Web.

 

LEGGI ANCHE: ""Gli 8 elementi di un moderno Web Design"

 

Google si aspetta che i gestori di ogni sito possano soddisfare visitatori e clienti. Ecco perché è necessario concentrarsi sull'aggiungere valore al pubblico di destinazione.

In sostanza, occorre scrivere prima per gli utenti e in secondo luogo per i robot.

Ciò non vuol dire che le parole chiave siano diventate irrilevanti oggi,  si tratta invece di trattare le keyword all'interno di un linguaggio narrativo.

La corretta SEO per un sito e commerce implica un approccio su due fronti: contenutistico e tecnico.

Dal punto di vista pratico, è necessario concentrarsi sull'educare il pubblico attraverso materiali di qualità che informino gli utenti, senza limitarsi per forze di cose al solo testo: si possono usare anche i video.

 

LEGGI ANCHE: "Come utilizzare Smart content per trovare clienti online"

 

All'interno di questo panorama il link building rimane una parte essenziale della SEO. 

Creando contenuti degni di link, è possibile ottenere un vantaggio significativo rispetto alla concorrenza.

Passando al lato tecnico, Google non perde di vista l'usabilità: velocità elevate, collegamenti semplici e metadati descrittivi sono essenziali.

La SEA e il Pay-per-Click sono ancora metodi essenziali per ottenere risultati immediati all'interno di ogni mercato.

Utilizzando strategicamente la SEO, puoi ridurre i costi del PPC su parole chiave di alto valore.

New Call-to-action

Antonio Leone

Scritto da Antonio Leone

Laureato magistrale in comunicazione pubblicitaria, grazie al mio percorso ho sviluppato una conoscenza allargata a molteplici aspetti del Marketing, specializzandomi nella SEA e nel Digital Advertising. SEA e SEM sono ormai il mio pane quotidiano.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

virtu_mosca_bianca
comunico_consapevolmente

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->