Restyling logo aziendale OMG

La realizzazione del logo di un’azienda è come creare il look di una futura star che si deve presentare al pubblico durante un evento. Se tutti particolari vengono curati adeguatamente allora la comunicazione sarà corretta e l’immagine della diva catturerà l’attenzione di chi sfoglia una rivista o un quotidiano e di chi naviga su siti e social networks.

Uscendo dalla metafora, dare vita a un brand per una nuova impresa o fare il restyling di un logo già presente sul mercato è un’operazione importante che diventa il fulcro di tutte le strategie che si possono sviluppare per la promozione dell’azienda o dei suoi prodotti.

Per capire meglio come nasce il marchio di un’azienda e come questo possa comunicare valori e idee, vediamo alcuni progetti che ha seguito Inside Comunicazione.

 

Il restyling di OMG: 4 loghi omogenei, ma specifici

 

  • Introduzione azienda e progetto
  • Il processo creativo della prima idee di logo
  • La seconda opzione studiata per OMG: logo di puro lettering
  • Il logo definitivo di OMG: originale e d’impatto.

La OMG è attiva dal 1968 e si occupa di produzione di carrelli elevatori elettrici standard e custom, commercializzazione di chiusure industriali, verniciatura e sabbiatura industriale. I carrelli elevatori che realizza su misura sono studiati appositamente per soddisfare le esigenze di coloro che devono movimentare particolari tipi di merci.

L’azienda ha quattro sedi dislocate tra la provincia di Mantova, Milano, Prato, ma la sua produzione raggiunge tutto il mondo.

In questa ottica Inside ha riprogettato il logo istituzionale di OMG e i tre diversi loghi per le diverse aree commerciali. L’obiettivo è stato quello di individuare un design del marchio ben riconoscibile, ma che potesse descrivere le singole caratteristiche delle tre linee di business.

 

Restyling logo aziendale: Il processo creativo della prima idea

Restyling logo aziendale OMG: prima propostaDa subito la psicologia dei colori è stata il perno su cui è stato incentrato il progetto del logo OMG.

Per il settore industriale di cui l’azienda fa parte i colori individuati sono stati: arancione, grigio, verde. Questi cromatismi associati a diverse forme sono stati sfruttati per definire precisamente i differenti settori di OMG.

La prima soluzione proposta da Inside si è articolata nei seguenti design che hanno in comune le lettere esagonali, le forme geometriche e il colore tipico della tecnologia, il grigio.

Per i carrelli elevatori l’iconografia scelta è stata quella delle frecce che puntano verso l’alto, chiaro riferimento alla funzione delle macchine e della costante volontà di crescita dell’azienda. A queste forme, oltre al grigio, è stato associato l’arancione che suggerisce all’inconscio un senso di dinamismo e rapidità.

Il segmento dedicato alla commercializzazione di chiusure industriali è stato valorizzato attraverso frecce stilizzate che sormontano un parallelepipedo. L’immagine richiama un solido chiavistello che si alza e abbassa per aprire e chiudere.

In questo caso il colore utilizzato è stato l’azzurro che porta il pensiero verso l’esterno, ma è sempre presente il grigio che conferisce un tono più austero e professionale.

L’ultimo logo di questa prima proposta è stata quella per il settore verniciatura. Anche in questo design sono state mantenute le frecce grigie, che in questo caso puntano verso il basso in direzione di un elemento geometrico di colore verde che ben comunica l’effetto della verniciatura.

Leggi anche: " Logo efficace: Elementi che rimangono nella mente dei consumatori "

 

La seconda opzione studiata per OMG: logo di puro lettering

Restyling logo aziendale OMG: seconda propostaInside non si ferma ad una unica soluzione imponendo il proprio pensiero, ma cerca di dare diverse opzioni tra cui il cliente può scegliere quella perfetta per le sue esigenze.

La seconda proposta di logo OMG è stata caratterizzata dal solo uso di lettere di forma quadrata. Nessun simbolo, nessun orpello che potesse distrarre dal nome dell’azienda.

Il logo del settore carrelli elevatori ha conservato il precedente colore, l’arancione, e viene ulteriormente identificato dal payoff. Il giallo è stato scelto per caratterizzare le chiusure industriali insieme al chiaro payoff.

Infine, la sezione industriale dedicata alla verniciatura vedeva il proprio payoff posto al disotto del marchio con angoli azzurri.

Può interessarti anche: " Creare l'immagine coordinata aziendale partendo dal logo "

 

Il logo scelto da OMG: originale e d’impatto

 

Restyling logo aziendale OMG: terza propostaLa proposta scelta dal cliente per il logo istituzionale è stata quella più espressiva in cui è stato evidenziato il senso di movimento. Questo effetto è stato comunicato attraverso le frecce stilizzate inserite all’interno della O di OMG. Tutte le lettere che compongono il logo sono di colore arancione e sono state suddivise in tre segmenti che rappresentano i settori dell’azienda.

 

Da questo primo design sono nati i singoli loghi delle linee di business:

  • Il settore carrelli elevatori è caratterizzato dalle due forche stilizzate poste all’interno della lettera O
  • Il settore chiusure industriali è caratterizzato da una serie di linee parallele nella parte superiore della O che simulano il dettaglio di una chiusura.
  • Il settore verniciatura è caratterizzato dal disegno stilizzato di uno spruzzo di vernice sempre posto all’interno della O

Ognuno dei marchi è stato corredato di un payoff specifico che esplicita inequivocabilmente il settore a cui fa riferimento.

 

agenzia di comunicazione inside

Categorie: Case Study

Luca Targa

Scritto da Luca Targa

CEO e consulente di comunicazione strategica aziendale. Dopo aver maturato una profonda esperienza nella grande distribuzione, ha scelto di dedicarsi completamente al mondo della comunicazione, portando Inside alla conquista di oltre 60 premi nazionali.