Tutto quello che dobbiamo sapere sul match tra parole chiave nella SEA

Marco Targa - 9 giugno 2022

Trovare le parole chiave attraverso i match è fondamentale per una miglior ottimizzazione di ricerca

 

La comparazione tra le parole chiave di Google assicura che i soldi spesi nelle campagne Google Ads siano soldi ben spesi, non sprecati in traffico poco o non qualificato, e che non ha nulla a che fare con il proprio business.

Scopriamo di più sulla comparazione delle parole chiave per le attività di PayPerClick, il traffico che generano e come usarle!

 

 

Ti potrebbe interessare: "Evoluzione dell’ADV online 2022: dati e tendenze"

 

 

Tipologie di Parole Chiave

 

Ci sono quattro tipi di comparazione tra parole chiave per Google Ads:

  1. Broad match 
  2. Phrase match 
  3. Exact match 
  4. Negative match 

Approfondiamo le tipologie di comparazione, analizzandole nei determinati contesti di ricerca.

 

 

Scarica subito la guida gratuita per scoprire tutti i trend e le statistiche di Adv Online del 2022 !

 

 

  • Broad Match (anche detta Corrispondenza Generica)

Il broad match nella ricerca, consiste nel mettere in realizzazione l’annuncio che vogliamo sponsorizzare con l’argomento delle parole chiave, senza necessariamente contenerle.

Questo tipo di corrispondenza consente di pubblicare il tuo annuncio per ricerche correlate al significato della parola chiave, che può includere ricerche che non contengono tali termini specifici. In questo modo puoi raggiungere più ricerche rispetto ad altre tipologie di corrispondenze.

Se la parola chiave è ad esempio “custodia iPhone”, Google mostrerà i risultati anche per “custodia apple”, “miglior custodia per iphone “o “custodia per telefono”.

Per garantire che il traffico sia comunque il più possibile correlato alle parole chiave, Google tiene conto anche delle attività di ricerca dell’utente, dei contenuti sulla landing page e di altre parole chiave negli ADS.

 

Le parole chiave si suddividono in quattro match 

 

  • Phrase Match (oppure Corrispondenza a Frase)

La phrase match mostra gli annunci con lo stesso significato o con una relazione più specifica e ristretta della parola chiave. Le parole possono essere aggiunte prima o dopo, ma non nel mezzo dei termini che definiscono la parola chiave identificata.


La giusta procedura è inserire delle virgolette attorno alla parola, come "parola chiave".

 

Sfruttando l’esempio di prima in cui la nostra keyword principale è “custodia iPhone,”, otterremo che Google mostrerà i risultati a seguito di ricerche anche di “compra custodia iPhone”, “custodia iPhone”, “vendita custodia iPhone”, ma noncustodia gialla iPhone”

 

Usare phrase match mette gli ADS di fronte ad una audience più piccola, ma le ricerche mostrate sono esattamente per l’AD specifico, quindi l’audience è più qualificata.

 

 

  • Broad Match vs. Phrase Match

La differenza tra broad e phrase match è che la seconda raggiunge meno audience ma il suo traffico è più qualificato, mentre la broad match raggiunge una audience più vasta ma non necessariamente quella a cui è realmente diretto l’annuncio sponsorizzato del prodotto.

Quindi se il nostro termine di ricerca è “custodia iPhone” e si utilizza il broad match, l’annuncio verrà visualizzato se un utente ha cercato una custodia per iPhone, una custodia per telefono Apple o una custodia per iPhone 11, invece con la phrase match l'annuncio verrà visualizzato solo per la custodia per iPhone.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Il futuro dell’ADV? Interconnessione tra media tradizionali e online"

 

 

  • Exact Match (oppure Comparazione esatta)

L’exact match è l’opposto del broad match, ovvero l’annuncio viene visualizzato solo nelle ricerche con lo stesso significato delle parole chiave, inclusi plurali, accenti o abbreviazioni.

Con questo tipo di ricerca si otterrà un traffico qualificato, ma numericamente ristretto. La giusta prassi è quella di mettere la parola chiave tra parentesi quadre [parola chiave].

Se la parola chiave è [custodia iPhone], Google mostrerà i risultati per le ricerche  “Custodia iPhone”, “iPhone custodia”, e “iPhone custodie”.

 

È fondamentale definire le parole chiave in qualsiasi  contenuto

 

  • Negative Match (Parole Chiave Negative)

Le Parole chiave negative sono usate per escludere i nostri annunci dall’essere visibili per determinati risultati di ricerca, aiutando ad individuare gli utenti più qualificati. Gli annunci saranno mostrati per rilevanza, anche se non solo per termine esatto digitato.

Esistono tre tipi di keywords negative: broad match negativa, phrase match negativa e exact match negativa. Ne parliamo di seguito:

 

  1. Broad Match Negativa

Le broad match negative sono le parole chiave inverse per definizione. L’AD non viene visualizzato se nelle ricerche sono presenti i termini da noi selezionati, indipendentemente dall’ordine di apparizione.

Google usa le parole chiave running shoes come esempio sottolineando che un annuncio che contiene “blue tennis shoes” nelle queries verrà visualizzato, mentre non verrà visualizzato con “blue running shoes”, “shoes running”, o “running shoes”.

 

 

Ti potrebbe interessare: "ADV online oltre i 4 miliardi, superati i media tradizionali"

 

 

  1. Phrase Match Negativa

Le phrase match negative non mostrano gli annunci nelle ricerche che contengono le parole chiave selezionate, nello stesso ordine.

Se la query di ricerca include anche parole aggiuntive, i risultati non verranno mostrati se l’ordine delle parole è lo stesso. La giusta procedura è sempre quella di mettere le parole chiave tra virgolette.

Se le parole chiave negative sono “running shoes”, il nostro annuncio comparirà nelle ricerche per “blue tennis shoes”, “running shoe”, e “shoes running”, ma non comparirà per “blue running shoes”.

 

  1. Exact Match Negativa

L’exact match negative esclude l’AD nelle queries che contengono le parole chiave nell’esatto ordine descritto, senza parole aggiuntive. Anche qui la giusta procedura è sempre quella di mettere le parole chiave tra parentesi.

Sfruttando lo stesso esempio di prima, ovvero “running shoes” Google mostrerà il nostro annuncio a seguito delle ricerche degli utenti come “blue tennis shoes”, “running shoe”, “blue running shoes”, “shoes running”, e non lo mostrerà se la ricerca è “running shoes”.

 

 

Utilizzare i match tra parole chiave per ottimizzare al meglio il ROI e i PPC

 

Usare il giusto match di parole chiave assicura che i soldi spesi per le campagne su Google Ads aiutino a portare il giusto traffico qualificato, a renderle più appetibili per nuovi clienti, a favorire la vendita e a ottimizzare il ROI.

 

adv online

Marco Targa

Scritto da Marco Targa

Cresciuto in mezzo a numeri ed analisi statistiche, ho allargato i miei orizzonti al mondo della comunicazione certificandomi sull'Inbound Marketing. hai bisogno di un supporto per la tua strategia o sulla lettura dei dati riguardanti il tuo Sito Web? Sono la persona giusta!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->