Strategie video marketing: web tv vs tv generalista. Scopri dove è meglio investire

Matteo tasca - 25 maggio 2021

strategie video marketing

 

Come se la passa la tv generalista? Una domanda che è lecito porsi in ragione di due macro-argomenti facilmente intuibili. Da un lato, infatti, occorre fare i conti - da diversi anni - della crescita dei programmi in streaming on-line che stanno progressivamente sottraendo pubblico alla televisione nel formato più classico, dall'altro ogni dato va contestualizzato al periodo Covid che ha sparigliato parecchio le carte.

Il momento giusto, quindi, per fare il punto in merito alle strategie di video marketing aziendali.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Come approcciarsi ai video aziendali: tecnica e preparazione"

 

 

La situazione dell'industria televisiva italiana in era Covid

 

La diffusone della pandemia e, soprattutto, le limitazioni agli spostamenti, fatto sì che un numero altissimo di persone - ben oltre i migliori picchi di media degli ultimi anni - passasse moltissimo tempo in casa davanti alle varie tipologie di tv.

 

L'aumento di pubblico è stato appannaggio, tra gli altri, anche delle maggiori televisioni in broadcast (Rai e Mediaset). Accanto agli eccellenti risultati di audience, però, le due società hanno dovuto registrare preoccupanti cali di investimenti pubblicitari a causa dell'andamento macroeconomico generale.

 

Anche a seguito del superamento delle prime tre ondate pandemiche, chi continua a segnare dati più che positivi sono i brand dedicati ai video streaming (in primis Netflix, Amazon Prime, Disney) e non accennano a calare neppure nei casi di alleggerimento delle misure di contenimento del virus.

 

 

strategie video marketing

 

 

Ti potrebbe interessare: "Un video in grado di creare conversioni? Focalizziamoci sullo storyboard video"

 

 

Video Marketing e strategie: analisi dell'andamento tv vs video streaming

 

Come precedentemente indicato la dicotomia tv tradizionale - video streaming è iniziata ormai diversi anni fa con un trend positivo ad appannaggio dei secondi.

 

Il tutto si gioca sulla base di un confronto apparentemente impari, ovvero quello di una programmazione decisa dai palinsesti chiusi, per quanto mediamente di buona qualità, contro la scelta affidata al singolo telespettatore con la possibilità in capo a quest'ultimo di optare per contenuti di suo gusto all’interno di librerie di programmi sempre più vaste.

 

 

Scarica la nostra guida sull'ottimizzazione di una campagna di digital marketing e scopri i risultati ottenuti dal nostro metodo!

 

 

L'arrivo di Youtube Tv a sparigliare le carte delle strategie di video marketing

 

strategie video marketing

 

Per il momento è un "terremoto" che ha scoinvolto solo il mercato americano, ma presto si diffonderà in tutto il globo, obbligando a rivedere le varie strategie di video marketing. Questa svolta non ha un nome ufficiale, anche se in molti l'hanno già battezzata YouTube TV. È, in sostanza, un nuovo progetto editoriale, lanciato da Alphabet, società americana a cui fa capo Google

 

In che modo YouTube TV ha saputo ribaltare il mercato USA delle tv generaliste e delle altre società di video streaming? Offrendo un abbonamento legato alla piattaforma innovativa di web tv  che, con 35 dollari al mese, è in grado di dare accesso a programmazione completa che raggruppa ben 46 emittenti, tra cui spiccano ABC, NBC, ESPN, Disney e FOX. Una sorta di selezone tra le versioni nostrane di Sky, Dazn e Disney.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Video Branding, come valorizzare il tuo marchio attraverso i video: i 3 elementi chiave"

 

 

In cosa consiste la web tv

 

Nella pratica, di cosa parliamo quando ci riferiamo a YouTube TV? Semplicemente a una nuova app che permette la consultazione agli utenti dei principali contenuti nell’ambito dell’intrattenimento, comprendendo serie tv, cinemasport (come l'NBA negli USA), le braking news, i programmi per bambini e regazzi, tutto in un'unica soluzione.

 

La versatilità di questo nuovo modo di vedere i programmi sia da mobile che da PC e Smart TV, con l'ulteriore possibilità di registrare alcuni programmi su cloud.

 

Inoltre, si possono creare fino a 6 account per ogni sottoscrizione: mai più litigi in famiglia per il telecomando. Si tratta della fine della televisione via cavo negli Stati Uniti e, a breve distanza, negli altri Paesi? Ancora presto per dirlo.

 

 

Desideri avere una consulenza dedicata per un progetto di strategie per il video marketing in grado di sfruttare le strategie e gli strumenti più avanzati? Contattaci, ti sapremo fornire i consigli più adeguati alle tue esigenze.

 

agenzia di comunicazione inside

Matteo tasca

Scritto da Matteo tasca

Diciamocelo, in internet esiste una basilare e semplice regola: se non ci sei, non esisti. Io non mi fermo qui, e aggiungerei: ci devi essere nel modo giusto. Mi definiscono una mente capace di progettare un sito per qualsiasi tipo di prodotto o servizio, in grado di essere ben funzionante su qualsiasi device del mondo e che dia il cosiddetto “EFFETTO WOW” a ciò che sto promuovendo!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->