Non fermiamo il Marketing !!!

Luca Targa - 10 aprile 2020

b2b marketing

 

Tutti coscienti di essere di fronte a un’emergenza mai vista prima e che abbraccia praticamente tutti gli ambiti della nostra vita, partendo dalla salute, passando per le relazioni interpersonali e coinvolgendo anche il lavoro.

Si sente continuamente parlare di “guerra contro un nemico invisibile”, ma il termine “guerra” non è poi così appropriato, perché i conflitti bellici li conosciamo mentre ora siamo davanti a una situazione mai vista prima.

La prima pandemia nell’era della globalizzazione e della digitalizzazione ci mette di fronte a nuove sfide che richiedono anche nuove soluzioni o, comunque, la rimodulazione degli strumenti che abbiamo usato fino alla fine del 2019.

La sanità pubblica è certamente nell’occhio del ciclone e sta letteralmente inventando attrezzature per trattare i pazienti, basti pensare alle maschere da snorkeling trasformate in respiratori, ma anche altri settori hanno dovuto tirar fuori tutta la creatività possibile per reagire.

Nel settore in cui lavoriamo ogni giorno noi di Inside, il marketing, la rivoluzione è evidente perché le aziende si trovano a dover far nuovi ragionamenti sulle strategie 2020 che avevano appena iniziato.

 

New call-to-action

 

Il blocco delle attività economiche è una misura necessaria e che ha conseguenze notevoli che devono essere affrontate dallo Stato con misure straordinarie, questa è ormai una certezza.

Ciò che non si è fermato è la voglia di reagire della maggioranza degli imprenditori, lo vediamo direttamente anche nella nostra agenzia, che ora opera in smartworking.

Ogni giorno i nostri esperti di digital marketing fanno decine di video riunioni per gestire le strategie già messe in campo e per idearne di nuove.

 

Perché il marketing non si ferma

 

I problemi per le aziende ci sono e non possono essere ignorati facendo finta di nulla, ma non ci si può nemmeno dimenticare che il marketing è il megafono che porta i messaggi del brand alle persone.

 

La comunicazione aziendale sarà l’elemento che farà la differenza una volta usciti dal lockdown, ovvero quando sarà il momento di promuovere di nuovo i propri prodotti o servizi riattivando il flusso delle vendite.

 

Ma non bisogna parlare (o scrivere) solo guardando al futuro.

Anche, soprattutto, ora non bisogna smettere di pensare ai propri clienti e interrompere ogni discorso fatto con loro fino al giorno prima del blocco totale delle imprese.

 

b2b marketing

 

È il momento di utilizzare con criterio gli strumenti del marketing non per vendere di più ora, ma per continuare a essere un punto di riferimento nel proprio settore e, alle volte, anche per ampie comunità.

 

Sembrerà strano sentir parlare di strategie di comunicazione in questo periodo in cui tutto sembra guidato dalle sensazioni e dalle paure, ma riflettere su cosa si dice al pubblico e pianificare ogni messaggio con attenzione sono operazioni da fare se non si vogliono commettere errori a livello mediatico che si ripercuotono inesorabilmente sul destino di un’azienda.

 

Sia gli imprenditori sia i professionisti del marketing non si possono permettere di abbassare la guardia ascoltando passivamente i segnali negativi dei mercati. Dopo una prima fase fatta di paura e destabilizzazione è giunto il momento di reagire mettendo in campo creatività e know-how.

 

I brand cambiano per comunicare messaggi utili

 

Le grandi aziende di tutto il mondo si sono attivate per utilizzare in modo costruttivo i loro canali di comunicazione online e offline.

 

creativity

 

Oltre a pubblicare post sui social per sostenere le persone e invitarle a utilizzare questo periodo di pausa proficuamente, diverse società internazionali hanno lanciato campagne ad hoc.

 

Resteranno nella storia del marketing gli evidenti cambiamenti di alcuni brand che hanno veicolato attraverso le proprie grafiche il concetto del distanziamento sociale per vincere il Covid-19.

 

Coca Cola, Audi, Volkswagen, Kappa, McDonald’s, Burger King, Chiquita hanno modificato i loro brand allontanando i loro simboli o i caratteri e aggiungendo claim per sottolineare l’importanza dell’isolamento momentaneo necessario se si vuole tornare presto alla vita pre-virus.

 

Questi sono solo alcuni esempi eclatanti di creatività applicata perfettamente al momento e in grado di coinvolgere ribadendo un messaggio universalmente diffuso e, quindi, non originale.

Li abbiamo studiati e analizzati in questo Case Study.

 

Anche le piccole e medie imprese possono pensare a campagne di marketing utili a migliorare la brand awareness e la fidelizzazione dei clienti e che veicolino messaggi positivi in linea con questo momento storico.

 

agenzia di comunicazione inside

Luca Targa

Scritto da Luca Targa

CEO e consulente di comunicazione strategica aziendale. Dopo aver maturato una profonda esperienza nella grande distribuzione, ha scelto di dedicarsi completamente al mondo della comunicazione, portando Inside alla conquista di oltre 100 premi nazionali.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza

RICHIEDI

L'ANALISI GRATUITA

DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

virtu_mosca_bianca
comunico_consapevolmente

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->