Linkedin InMail: messaggi per generare lead

Davide Rossi - 10 dicembre 2020

generare lead

 

I messaggi sponsorizzati di LinkedIn InMail hanno certamente un potenziale altissimo all'interno di una strategia di Social Marketing nel B2B.

La differenza tra un buon investimento e un possibile fallimento sta nello sfruttare al meglio ogni passaggio chiave. Abbiamo posto il focus su targeting e segmentazione, ora concentriamoci sulle caratteristiche del messaggio da inviare al nostro target profilato.

 

 

Leggi anche: "Cos'è opportuno fare prima di utilizzare le LinkedIn InMail" 

 

 

Strutturare un messaggio destinato a LinkedIn InMail

 

generare lead

 

Ripartiamo dalla segmentazione del target, di cui abbiamo parlato nel precedente articolo, fattori fondamentali per avere ben chiari caratteristiche e bisogni delle singole buyer personas.

Il messaggio va studiato, affrontando ogni singolo componente, suddividendolo poi per introduzione, corpo e conclusione.

 

  • Oggetto - Linea tematica del messaggio

In passato avrai sicuramente sperimentato diversi modi per approcciare il tuo target, riscontrando modalità performanti e altre da evitare totalmente. 

La c.d. linea tematica cambia a seconda del segmento specifico, ma, in tutti i casi, è dai primi contenuti che vengono letti, il punto in cui ti giochi gran parte del successo della comunicazione.

   

Esempio: "Come supportiamo i marketing manager del settore sanitario".

 

Inserire una frase di questo tipo come "oggetto" della tua InMail equivale a far capire immediatamente al target il cuore della tematica, prospettando soluzioni che si rifanno a un ambito estremamente specifico.

 

Ovviamente, a questo tipo di "aggancio" deve seguire una proposta valida, in termini di soluzioni innovative, in modo da non sprecare risorse di investimento.

 

 

Scopri come migliorare la tua strategia Linkedin nel marketing aziendale

 

 

  • Introduzione/corpo della mail

Per l'introduzione è fondamentale utilizzare i tag di unione per personalizzare il messaggio. Occorre infatti aumentare al massimo il rapporto diretto con il destinatario, valorizzando l'aspetto umano.

 

Nelle prime righe devi spiegare, con estrema chiarezza, l'USP (Unique Selling Proposition) della tua azienda e i modi attraverso cui questa è in grado di influenzare l'attività delle aziende a cui si rivolge. 

Non bisogna mai essere prolissi perchè i tempi di lettura media sono estremamente corti.

Per essere chiari: se manca una USP, è sconsigliabile investire nelle sponsorizzazioni di Linkedin InMail.

 

 

 

Leggi anche: "Content Marketing su LinkedIn per fare Lead Generation"

 

 

  • Conclusione/firma

 

Prima della CTA vera e propria occorre concludere il messaggio. Ricordiamo che le persone non possono rispondere al tuo messaggio di posta elettronica sponsorizzato. Per questo motivo, ti consigliamo di aggiungere la tua e-mail e il tuo numero di telefono in prossimità della firma

Il contatto (conversione) molto spesso non avviene nell'immediato, appena letto il messaggio, ma nel momento in cui il soggetto interessato va a rileggere un messaggio salvato. 

 

  • L'invito all'azione CTA

generare lead

 

La conclusione è una CTA che porta l'utente alla pagina di destinazione.

 

Si tratta di una scelta strategica molto importante, dal momento che, una volta avuto l'interesse del lead, questo non va sprecato.

 

La pagina in questione può essere una landing page per spiegare al meglio le potenzialità di prodotti e servizi proposti, dal momento che il messaggio - come detto - non può essere prolisso.

Altre soluzioni sono quelle di rimandare gli utenti a un form di contatto o a un modulo di richiesta preventivo, anche se è bene sincerarsi che prima abbiano ottenuto le informazioni sufficienti per poter essere interessati a un acquisto.

 

 

Desideri avere una consulenza dedicata per un progetto di Digital e Social Marketing in grado di sfruttare le strategie e gli strumenti più avanzati? Contattaci, ti sapremo fornire i consigli più adeguati alle tue esigenze.

 

CTA - SCARICA LA GUIDA - Tutto quello che serve per aumentare il fatturato con una digital strategy

Davide Rossi

Scritto da Davide Rossi

Sono cresciuto nel mondo dell'informazione, studiando e leggendo di storia, politica e psicologia, marketing, branding e molto molto altro. Dopo anni di lavoro da consulente strategico per la comunicazione digitale, oggi sono Direttore operativo di Inside. Vuoi conoscermi per una consulenza? Scorri in basso questa pagina e arriverai ai nostri contatti!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->