Il Metaverso di Facebook: è solo un rebranding o c’è di più?

Cinzia Folli - 5 gennaio 2022

metaverso di facebook

 

Mark Zuckerberg ne ha combinata un’altra. Dopo aver creato Facebook, acquisito aziende e gestito diverse criticità, oggi cambia il nome della sua primogenita impresa e punta verso un futuro ancora più tecnologico.

A inizio novembre, postando un video, Zuckerberg ha scritto: “this is going to be fun”.

 

Adesso dobbiamo tutti chiederci se veramente ci divertiremo e, soprattutto, cosa c’è dietro a Meta e a Metaverso e cosa porterà con sé questa innovativa piattaforma.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Social Media Marketing Trends 2022: quali sono le sfide che i brand devono affrontare?"


 

Da Facebook a Meta, verso il Metaverso

 

metaverso di facebook

 

L’operazione di rebranding sembra ormai lanciata e presto non scriveremo più “Facebook” per riferirci all’azienda di M.Z. ma diremo “Meta”.

 

Questo è il passaggio chiave per proporre al pubblico la nuova piattaforma digitale che dovrebbe creare veri scenari virtuali in cui chiunque possono interagire, appunto il Metaverso.

 

L’investimento per sviluppare questa tecnologia ammonta a 50 milioni di dollari, cifra che in parte verrà spesa in Europa. Inoltre, proprio in Europa la società americana prevede di ricercare 10.000 figure professionale, soprattutto ingegneri altamente specializzati.

 

Zuckerberg non vuole realizzare un nuovo social network, ma qualcosa che va oltre grazie alla realtà aumentata e alla realtà virtuale.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Il futuro dei video: puntare su realtà virtuale immersiva e aumentata!"

 

 

Il Metaverso promette di essere un vero e proprio luogo con spazi in cui far sorgere aziende e in cui muoversi per svolgere attività del tutto comuni nel mondo analogico.

 

Per entrare in questo mondo virtuale occorrerà un visore per la realtà virtuale, ma l’obiettivo di Meta è implementare tecnologie per la realtà aumentata che consentiranno l’accesso a Metaverso attraverso occhiali tecnologici.

 

 

Scarica subito la nostra guida per scoprire quali sono i trend più efficaci per accrescere il tuo business sui social!

 

 

Le opportunità del Metaverso

 

metaverso di facebook

 

È un processo che abbiamo già visto, il buon M.Z. “regala” all’umanità una piattaforma d’intrattenimento mai vista prima, ma parallelamente fa crescere il business connesso ad essa.

 

Così sarà anche per il Metaverso.

 

Secondo le prime descrizioni rilasciate e le deduzioni fatte dagli analisti, l’universo digitale firmato Meta sarà fruibile attraverso avatar che potranno interagire in ambienti che simulano quelli reali.

 

In questi spazi creati da software e visitabili attraverso visori di ultima generazione si potranno acquistare oggetti e servizi da utilizzare virtualmente, pagandoli con cripto valute.

 

Se ci sarà qualcuno pronto a comprare nel Metaverso allora ci saranno anche aziende che apriranno shop virtuali, che si differenzieranno dagli e-commerce odierni proprio perché i loro prodotti non usciranno mai dallo schermo.

 

Non solo si interagirà e si svolgeranno compravendite sul Metaverso, ma questo social/non-social sarà anche usato per il gaming, la formazione, le riunioni, gli eventi.

 

È chiaro che lo scopo della Meta è innovare il mondo della relazione umana, della creatività, dell’economia.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Conversion API Facebook e iOS14: le novità per il digital marketing"

 

 

Sarà giusto il passaggio da Facebook a Metaverso?

 

Sicuramente Zuckerberg avrà meditato a lungo prima di iniziare questa operazione colossale e probabilmente avrà ragionato anche su come uscire dai problemi legali che ha avuto come CEO di Facebook, su come rendersi indipendente dalle nuove norme per la privacy di Apple, su come recuperare l’interesse degli utenti più giovani che si sono spostati su social più vicini ai loro desideri.

 

Quindi, da una parte Meta ripulirebbe il brand da tutti gli aspetti negativi legati a Facebook e dall’altra creerebbe i presupposti per realizzare nuovi, enormi, profitti.

 

Ora non ci resta che aspettare e, appena possibile, testare il Metaverso.

 

New call-to-action

 

Cinzia Folli

Scritto da Cinzia Folli

Fin da piccola al momento della pubblicità non cambiavo canale, ma la guardavo con lo stesso trasporto con cui fantasticavo davanti ai cartoni animati. Un prodotto, un’emozione, un sentimento: come descriverli e comunicarli alla perfezione mi ha sempre entusiasmato, ancora prima che potessi rendermene conto. I Social sono diventati un potentissimo strumento di comunicazione e la mia sfida più grande sarà mostrarti quanto possano rivelarsi una concreta risorsa di business per il tuo brand.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->