Cambiamenti nel Programmatic Advertising: ecco le tendenze

Marco Targa - 30 novembre 2022

programmatic advertising

 

Il Programmatic Advertising o Programmatic Buying è un processo automatizzato con cui si acquistano spazi pubblicitari e attraverso il quale vengono proposti annunci personalizzati agli utenti.

Questo sistema si basa sull’utilizzo di piattaforme dedicate su cui è possibile programmare tutti i passaggi che vanno dalla selezione del target al pagamento e sull’analisi dei dati provenienti dalla navigazione dell’utente.

 

L’automazione permette di proporre pubblicità online estremamente mirate e in tempo reale, ma bisogna fare i conti con tutti i cambiamenti che caratterizzano il settore digitale.

 

Vediamo quali sono le tendenze del Programmatic Adv per capire come continuare a gestire al meglio questo importate strumento di marketing.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Quali sono i punti di forza delle metodologie di Programmatic Creative?"

 

 

Programmatic Buying dopo l’eliminazione dei cookie di terze parti

 

programmatic advertising

 

I cookie di terze parti sono piccoli blocchi di dati che appartengono a società diverse da quella proprietaria del sito su cui naviga l’utente. Sono sempre stati elementi essenziali nel Programmatic Buying, proprio perché questo sistema di automazione della pubblicità online si basa sulla raccolta di informazioni che identificano precisi profili di utenti.

 

L’eliminazione dei cookie di terze parti potrebbe far pensare ad un blocco totale del Programmatic Adv, invece la realtà è che sta già cambiando l’approccio per superare questa notevole difficoltà.


I trend dicono che verranno sfruttati sempre di più e più dettagliatamente i cookie di prima parte, ovvero quelli del sito su cui sta navigando l’utente, e, più in generale, tutti i dati registrabili senza violare le attuali normative sulla privacy.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Programmatic Advertising e Google ADS: differenze e analogie"

 

 

Le ricerche vocali influenzano il Programmatic Adv

 

programmatic advertising

 

È sempre più diffuso l’utilizzo di dispositivi per la ricerca vocale allo scopo di individuare online velocemente informazioni, prodotti, servizi.

 

Gli assistenti vocali hanno fatto aumentare il numero di ricerche fatte sui motori di ricerca, Google in testa, ma anche su specifiche piattaforme, ad esempio marketplace e eCommerce.

 

Una maggiore mole di richieste vocali genera traffici maggiori sui siti, quindi anche il Programmatic Adv può usufruire di una quantità ingente di dati per poter agire più efficacemente, nonostante il problema causato dall’eliminazione dei cookie di terze parti.

 

In altre parole, l’aumento delle ricerche vocali permette di:

  • Proporre agli utenti annunci più personalizzati
  • Incrementare le conversioni
  • Far crescere le vendite

 

 

Clicca qui! e scarica gratuitamente l'eBook dedicato al Programmatic Advertising: definizione, elementi e benefici.

 

Pubblicità programmatica nei giochi

 

Il settore del gaming continua a crescere e le aziende cercano di massimizzare questo successo monetizzando in vari modi.

 

Un metodo che si è rivelato molto efficace è la pubblicità programmatica, perché gli annunci all’interno dei giochi sono molto utili per ottenere diversi obiettivi strategici, ad esempio agire col remarketing per ottimizzare le vendite.


Anche se questo sistema di automazione dell’adv è ancora “acerbo” nel gaming, fa già intravedere tutte le sue potenzialità e, di conseguenza, ci si aspetta un utilizzo sempre più esteso e raffinato.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Bing Ads vs Google Ads: opportunità e vantaggi per le aziende"

 

 

Nuovi canali per il Programmatic Advertising: tv e piattaforme audio

 

Il Programmatic Advertising sta entrando in modo massivo anche nelle piattaforme attraverso le quali vengono visti e/o ascoltati contenuti, come: serie tv, film, musica, podcast.

 

Le tv collegate ad internet e le applicazioni dedicate a musica e podcast sono canali sempre più usati per proporre annunci mirati a precisi utenti, che vengono profilati a seconda delle scelte che fanno direttamente sulle piattaforme.

 

Il pubblico che usufruisce di contenuti in streaming continua a crescere e i fornitori di questi servizi si avvalgono sempre di più dei dati a loro disposizione per programmare pubblicità personalizzata.

 

 

agenzia di comunicazione inside

 

Marco Targa

Scritto da Marco Targa

Cresciuto in mezzo a numeri ed analisi statistiche, ho allargato i miei orizzonti al mondo della comunicazione certificandomi sull'Inbound Marketing. hai bisogno di un supporto per la tua strategia o sulla lettura dei dati riguardanti il tuo Sito Web? Sono la persona giusta!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->