Aumentare le vendite di un sito Ecommerce: YouTube ti aiuta

Antonio Leone - 9 ottobre 2019

 

Come aumentare le vendite di un sito ecommerce con youtube

I video sono sicuramente i contenuti più visualizzati e condivisi dagli utenti sui social media e il sito che riscuote sempre più successo è YouTube.

Nel 2018 gli utenti presenti sui social erano 3,196 miliardi, di cui 2,958 miliardi collegati da mobile, con un aumento del 13% rispetto all’anno precedente (dati We Are Social).

Le piattaforme più usate sono Facebook con 2,167 milioni di utenti attivi e YouTube con 1,500 milioni. In Italia il secondo social citato è il più utilizzato (62%) mentre quello di Zuckerberg è subito dietro (60%).

Una strategia di marketing che utilizzi i video per portare traffico all’ecommerce è assolutamente consigliata.

 

 

Il content marketing su YouTube

 

Come ogni operazione pubblicitaria, anche quella che si va ad attuare su YouTube deve essere pianificata con precisione e insieme ad esperti del settore. Una strategia di content marketing studiata proprio per questo sito in cui i contenuti sono solo video può portare ottimi risultati in termini di vendite.

 

I contenuti video utili all’ecommerce devono:

  • Far conoscere agli utenti l’azienda e ciò che produce
  • Conquistare la fiducia dei potenziali clienti
  • Proporre prodotti e offerte in modo accattivante
  • Continuare a nutrire la curiosità di chi ha già fatto acquisti sul nostro sito

 

Per far conoscere il brand e i suoi prodotti agli utenti di YouTube è possibile produrre tutorial che rispondano a precisi bisogni.

Le persone spesso utilizzano YouTube per trovare risposte a problemi. Ad esempio una query del tipo “come cambiare la batteria dello smartphone” rivela un bisogno a cui può rispondere un video di un’azienda che vende cellulari o accessori.

 

Video marketing per aumentare le vendite di un sito ecommerce

Lo scopo non è quello di convertire immediatamente l’utente in compratore, ma quello di acquistare autorevolezza attraverso un buon contenuto e, di conseguenza, vedere aumentare le persone che seguono il canale. L’aumento delle vendite sarà una conseguenza della fiducia che si instaurerà con i followers.

Un altro modo di attirare l’attenzione sui propri prodotti, magari sottolineando le caratteristiche che li rendono migliori rispetto a quelli dei competitor, è realizzare video in cui si vedono all’opera. In questo tipo di filmati è importante far risaltare ogni pregio che può attirare un cliente.

È molto utile anche pubblicare video testimonianze di chi usa realmente lo strumento o il servizio che vogliamo vendere. L’efficacia aumenta se il protagonista è autorevole nella nicchia di mercato dell’azienda o è un influencer noto.

 

Leggi anche: " Strategie Instagram per ecommerce: Il Social delle immagini aiuta a vendere "

 

 

Come aumentare le vendite di un sito Ecommerce? Promuoviamo i prodotti grazie agli YouTuber

 

Come accennato sul finale del paragrafo precedente, fare in modo che il proprio prodotto o il proprio brand appaia in un video di una persona conosciuta porta benefici.

In questo caso si devono cercare collaborazioni con gestori di canali YouTube seguiti da persone potenzialmente interessate a ciò che vendiamo sull’ecommerce.

A seconda del budget a disposizione, si possono valutare collaborazioni con influencer più o meno noti.

Alle volte è più efficace uno YouTuber di nicchia con una solida fan base e con il quale si possono creare collaborazioni anche senza l’uso di denaro, ma regalando merce o servizi in cambio di video in cui essi vengano messi in evidenza.

 

 

Fare pubblicità su YouTube per aumentare le vendite del tuo Ecommerce

 

Aumentare le vendite di un sito ecommerce

La prima cosa che deve sapere un nuovo inserzionista è che su questa piattaforma si paga la pubblicità solo se è davvero vista dagli utenti o se crea qualche tipo di interazione. Nella pagina dedicata all’Ads di YouTube, alla voce “Informazioni sui prezzi”, è chiaramente spiegato:

 

Paghi solo se gli utenti scelgono di guardare l'annuncio. Ad esempio se un utente sceglie di visualizzare il tuo annuncio TrueView per almeno 30 secondi o interagisce con l'annuncio facendo clic su un overlay di invito all'azione, una scheda, un banner companion o altro.”

 

Si possono scegliere diversi tipi di annunci, ognuno con caratteristiche che possono essere sfruttate per promuovere al meglio il proprio ecommerce, il proprio brand o un particolare prodotto.

 

Leggi anche: " Twitter per aziende: è il social network giusto per il tuo ecommerce ? "

 

Gli Annunci In-Stream ignorabili sono quei filmati promozionali che appaiono prima, durante o dopo un video su YouTube e sulla Rete Display e che possono essere interrotti dopo 5 secondi. In questo caso non viene attribuito nessun costo se non vengono visti almeno 30 secondi di annuncio, tantomeno se l’utente passa avanti prima dei fatidici 5 secondi.

 

Si possono utilizzare anche Annunci In-Stream non ignorabili della lunghezza di 15-20 secondi. Queste pubblicità, come nel caso precedente, possono essere collocate in pre-roll, mid-roll, post-roll.

 

I Bumper Ads, invece, sono annunci di appena 6 secondi che non possono essere saltati e che vengono visualizzati all’inizio, in mezzo o alla fine di un video.

Anche quando si fa una ricerca direttamente su YouTube appaiono spazi pubblicitari. Gli Annunci Discovery sono inseriti nella home page del sito, nei risultati di ricerca, tra i video correlati a quello cercato.

Questo tipo di pubblicità è formato da un'immagine rappresentante la miniatura del video e da un breve testo. In questo caso l’inserzionista paga solo se l’annuncio viene cliccato.

 

best practices per gli ecommerce

Antonio Leone

Scritto da Antonio Leone

Laureato magistrale in comunicazione pubblicitaria, grazie al mio percorso ho sviluppato una conoscenza allargata a molteplici aspetti del Marketing, specializzandomi nella SEA e nel Digital Advertising. SEA e SEM sono ormai il mio pane quotidiano.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

virtu_mosca_bianca
comunico_consapevolmente

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->