Racconta la tua azienda B2B sui social network con lo Storytelling

Cinzia Folli - 15 luglio 2021

storytelling

 

Raccontare un brand in modo emozionale sui social media è tra le best practices del marketing B2C, mentre una narrazione del genere, fino a qualche anno fa, non veniva presa in considerazione dalle aziende B2B ancora affezionate a un tipo di comunicazione più tecnico e asettico.

Le cose sono notevolmente cambiate nel settore business to business e ora lo Storytelling è utilizzato con eccellenti risultati anche nelle social media strategy ideate appositamente per imprese che vendono ad altre imprese.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Social Media Marketing: dalla definizione all’uso nel B2B"

 

 

Perché lo Storytelling funziona anche per l’azienda B2B?

 

storytelling

 

L’errore per cui le aziende B2B hanno atteso molto prima di utilizzare la comunicazione digitale, in particolare i social media, è quello di aver pensato che per parlare a un cliente business si dovesse usare un linguaggio fatto solamente di dati e termini tecnici.

 

Utilizzare la tecnica dello Storytelling anche nel business to business funziona perché possono essere veicolati con maggiore efficacia i valori aziendali e raccontati aspetti del brand o di un singolo prodotto che non potrebbero essere comunicati da una tabella o da un grafico.

 

Anche il più austero dei manager può essere coinvolto da racconti che rispecchiano i suoi interessi professionali e che fanno emergere emozioni e idee rappresentative del settore in cui opera.

 

È ovvio, ma occorre sempre ricordarlo, che dietro a ogni professionista c’è una persona e, quindi, la sua attenzione può essere attirata attraverso una delle forme più antiche di narrazione: il racconto.

 

 

SCOPRI COME GENERARE LEAD QUALIFICATI ATTRAVERSO I SOCIAL

 

 

Come impostare lo Storytelling sui social di un’impresa B2B

 

Innanzitutto bisogna partire da ciò che si vuole ottenere attraverso questa metodologia. Stabilire quali sono gli obiettivi raggiungibili con il budget e le risorse a disposizione guida la realizzazione della strategia.

 

I passaggi successivi sono quello in cui si individuano i temi che si vogliono trattare attraverso lo Storytelling sui social e, subito dopo, la realizzazione di un piano editoriale in cui si definiscono il numero, la tipologia, il giorno di consegna e il giorno di pubblicazione di ogni contenuto.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Ottimizzare i social per una B2B: l’importanza del piano editoriale e della reportistica"

 

 

Lo scopo è quello di descrivere una vera e propria trama basata sulla mission aziendale e in grado di coinvolgere le Buyer Personas selezionate per la social strategy B2B.

 

È importante usare il tono di voce giusto per il proprio target, utilizzare contenuti visivi oltre che testuali, non dimenticare il potere delle emozioni.

 

 

Tre ulteriori consigli per il social Storytelling B2B

 

social storytelling

 

Il primo consiglio riguarda un punto critico dello Storytelling B2B sui social, soprattutto se si porta avanti una strategia per lungo tempo, la necessità di trovare storie da raccontare che siano coerenti con ciò che si vuole comunicare alle Buyer Personas.

 

La soluzione può essere quella di coinvolgere anche i dipendenti nella ricerca di idee da sviluppare e anche nella realizzazione dei contenuti.

 

Il secondo consiglio è quello di affidare la gestione dello Storytelling aziendale a un responsabile o a un team specifico, così da mantenere il controllo sulla narrazione nel corso del tempo.

 

L’ultimo consiglio riguarda i narratori delle storie. Fare in modo che i clienti raccontino un aspetto del brand o del prodotto può catturare l’attenzione e la fiducia del pubblico di riferimento.

 

 

Ti potrebbe interessare: "Come usare le community in una social media strategy B2B"

 

 

Se il parere dei clienti soddisfatti influisce sulla decisione di chi vuole acquistare un paio di scarpe, tanto di più può influire su chi deve comprare uno strumento di lavoro o un servizio che migliora i processi aziendali.

 

 

Scarica gratuitamente e scopri nell'Ebook "Lead Generation attraverso Facebook: i 3 Step" quali sono i passi da seguire per definire una strategia e generare contatti qualificati grazie all'uso professionale di uno dei Social Network più popolati e più attivi.

 

lead generation strategy attraverso sponsorizzazioni facebook

 

Cinzia Folli

Scritto da Cinzia Folli

Fin da piccola al momento della pubblicità non cambiavo canale, ma la guardavo con lo stesso trasporto con cui fantasticavo davanti ai cartoni animati. Un prodotto, un’emozione, un sentimento: come descriverli e comunicarli alla perfezione mi ha sempre entusiasmato, ancora prima che potessi rendermene conto. I Social sono diventati un potentissimo strumento di comunicazione e la mia sfida più grande sarà mostrarti quanto possano rivelarsi una concreta risorsa di business per il tuo brand.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->