La comunicazione aziendale nel B2B: gli errori da non commettere

Davide Rossi - 14 febbraio 2020

comunicazione aziendale

 

La comunicazione aziendale nel B2B è uno degli elementi più importanti per arrivare nel modo corretto al giusto target fatto di clienti e prospect.

Basta fermarsi a pensare un attimo a come comunicano i grandi brand per capire come essi si mostrino sempre con una personalità ben definita in ogni contenuto che pubblicano. Questo non riguarda solo i testi, ma anche le immagini e i video che vengono mostrati online e offline.

È proprio una comunicazione aziendale efficace e coerente che fa ricordare un’azienda o un prodotto.

Questo vale anche per il mercato B2B, ma molte imprese di questo settore ancora non pongono attenzione al proprio modo di comunicare.

 

Vediamo quali sono gli errori più frequenti che vengono fatti all'interno di una comunicazione B2B.

 

Qual è l'obiettivo primario per una comunicazione aziendale?
Comunicare in maniera efficace e incrementare il tasso di conversione.

Scopri come fare!

 

 

La comunicazione aziendale è importante solo nel B2C

 

Questo è il primo e più diffuso errore che viene fatto quando si parla di tono di voce. Il motivo di questa erronea convinzione deriva dalla macro classificazione dei clienti B2C e B2B.

I primi sono definiti consumers e, volendo semplificare le loro abitudini d’acquisto, si può dire che siano caratterizzati da maggiore emotività che li rendono più sensibili alle azioni di marketing che li spronano a fare compere.

Con business customers si indicano quelli del target B2B, caratterizzati da maggiore logica nelle ricerche e più razionalità negli acquisti, quindi, si potrebbe pensare che essi siano totalmente impermeabili alle strategie di comunicazione.

Bisogna sempre ricordarsi che un cliente è prima di tutto una persona e, di conseguenza, recepisce i messaggi del brand e formula giudizi che lo guidano nella scelta di un’azienda piuttosto di un’altra.

Certamente i rispettivi buyer journey sono completamente diversi, ma è altrettanto vero che esistono evidenti somiglianze che permettono di dire con sicurezza che il tono di voce è fondamentale anche nel B2B per acquisire nuovi clienti e conservare coloro che già comprano dalla tua azienda.

 

comunicazione b2b

 

Tono di voce non specifico per la tua azienda

 

Molto spesso le imprese B2B che decidono di richiedere un aiuto professionale per definire il giusto tono di voce manifestano l’esigenza di risultare professionali e accessibili agli occhi della propria audience.

Questo non è sbagliato, però non è sufficiente per differenziarsi dall’enorme massa di coloro che chiedono le medesime cose alle agenzie di comunicazione.

Allo stesso modo un piano per il tono di voce non può limitarsi a definire superficialmente una comunicazione autorevole, amichevole e semplice, ma c’è bisogno di un’analisi più profonda del brand, dei clienti e dei competitor per realizzarne uno come si deve.

Per stabilire quale sia la perfetta tipologia di comunicazione aziendale, devi farti domande come ad esempio:

  • Quali sensazioni vuoi che provino le persone quando interagiscono con i contenuti aziendali?
  • Quale personaggio famoso senti vicino al tuo marchio?
  • Con quale stile di abbigliamento identifichi la tua azienda?
  • Quale genere musicale associ al tuo brand?
  • A chi non vorresti mai somigliare?
  • Cosa rende la tua impresa davvero diversa dai competitor?

 

Avere ben chiaro chi si è e a chi si vuole parlare permette di creare una strategia di comunicazione coerente su ogni tipo di canale e media: sito internet, social, email, blog aziendale, cartelloni, brochure, radio, tv.

È giusto sottolineare che la maggioranza dei business customers che fa ricerca in rete trova informazioni sui blog.

 

comunicazione b2b aziendale

 

 

Paura di differenziarsi dalla comunicazione B2B delle altra aziende

 

La sbagliata convinzione che il mondo della comunicazione B2B sia piatto perché fatto solo da tecnici che parlano con tecnici è il motivo per cui si sedimenta la paura di differenziare il proprio tono di voce a tal punto da spiccare.

Restare nella massa continuando a fare ciò che tutti fanno non espone a rischi (apparentemente), ma sicuramente preclude molte opportunità che, con un minimo di rischio e, soprattutto, affidandoti ad esperti di marketing, potresti cogliere per far crescere il tuo business.

Creare una precisa identità per la tua azienda B2B individuando il giusto tono di voce è la base da cui si possono sviluppare campagne promozionali di ogni tipo.

Quindi, non temere di distinguerti.

 

In conclusione: ecco come strutturate la comunicazione aziendale B2B perfetta per la tua azienda

 

Se vuoi capire come comunicare al meglio con il bacino dei tuoi potenziali acquirenti e con i tuoi clienti storici affidarti a un’agenzia di comunicazione qualificata è la scelta migliore.

Prima di metterti al tavolo con gli esperti di marketing ricordati di:

  • Fare un elenco delle caratteristiche che definisco il tuo brand
  • Essere specifico quando descrivi la tua azienda
  • Non aver paura di mostrarti diverso dai tuoi competitor

 

comunicazione aziendale

 

È molto importante investire tempo per scoprire come il tuo brand viene percepito dai potenziali clienti. Annota le caratteristiche che ti sembrano fondamentali per creare il tono di voce.

Può essere molto utile anche realizzare un vero e proprio glossario con termini e frasi che possono essere successivamente utilizzate da content manager e copy.

Evitare gli aggettivi banali quando si cerca di spiegare come si desidera che sia il tono di voce di un’azienda non è semplice, ma se fai uno sforzo puoi dare indicazioni più precise all’agenzia e ottenere un piano di comunicazione fatto su misura.

Il risultato sarà un maggiore coinvolgimento del pubblico selezionato per il tuo tipo di business e l’omogeneità dei messaggi che vengono pubblicati sui diversi canali di comunicazione.

Infine, preparati e prepara il tuo staff a prendere in considerazione anche proposte che sembrano dare vita a un tono di voce diverso da quello di altre aziende simili alla tua.

Una comunicazione che fa emergere il brand e rinforza l’autorevolezza dell’azienda che c’è dietro ad esso diventa uno strumento efficace per aumentare il volume degli affari.

Dedicare tempo e risorse per creare un piano per il tono di voce B2B è un investimento che darà i suoi frutti quando si passerà alla scrittura testi e alla realizzazione di altri contenuti che saranno il cuore delle strategie di web marketing.

 

New call-to-action

Davide Rossi

Scritto da Davide Rossi

Sono cresciuto nel mondo dell'informazione, studiando e leggendo di storia, politica e psicologia, marketing, branding e molto molto altro. Dopo anni di lavoro da consulente strategico per la comunicazione digitale, oggi sono Direttore operativo di Inside. Vuoi conoscermi per una consulenza? Scorri in basso questa pagina e arriverai ai nostri contatti!

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->