Employer Branding: LinkedIn è uno strumento fondamentale

Riccardo Pavanello - 5 luglio 2023

employer branding LinkedIn

 

Come discusso in un precedente articolo, l'Employer Branding è il processo di gestione dell'immagine aziendale come luogo di lavoro attraente e stimolante per dipendenti e potenziali candidati.

Un'azienda con un buon Employer Branding attira talenti e mantiene i dipendenti motivati e soddisfatti. I social, in particolare LinkedIn, sono strumenti utili per evidenziare le caratteristiche e i vantaggi del posto di lavoro.

 

Vediamo i motivi principali per cui l'Employer Branding e LinkedIn sono in stretta correlazione.

 

 

Scarica subito la guida gratuita! "Employer Branding per far crescere la tua azienda: Scopri 7 punti fondamentali"

 

 

Perché LinkedIn è utile all'Employer Branding?

 

employer branding LinkedIn

 

Tra tutte le piattaforme digitali, LinkedIn è la più indicata per promuovere un’impresa, offrire lavoro e intercettare talenti che possono diventare risorse aziendali.

 

Una strategia di Employer Branding può sfruttare LinkedIn per:

  • Ampliare la rete di contatti;
  • Mostrare la cultura aziendale;
  • Ricerca e acquisizione di talenti;
  • Analisi e miglioramento del piano strategico.

 

Ognuna di queste attività racchiude ulteriori motivazioni che legano Employer Branding a LinkedIn.

 

 

Ti potrebbe interessarti: "Come l'Employer Branding può essere un booster naturale per il Recruiting attirando nuovi talenti"

 

 

  • Aumento della visibilità dell’impresa

Utilizzando LinkedIn per l'Employer Branding, le aziende possono aumentare la loro visibilità tra i professionisti e attirare l'attenzione dei potenziali candidati.

 

La piattaforma è un network professionale con oltre 875 milioni di utenti in tutto il mondo. Questo permette alle aziende di connettersi con un vasto pubblico di professionisti e potenziali candidati.

 

  • Gruppi e comunità

LinkedIn ospita una vasta gamma di gruppi e community professionali, che rappresentano un'opportunità per le aziende di partecipare a discussioni rilevanti nel loro settore.

Attraverso la partecipazione a gruppi e community, le aziende possono dimostrare la propria esperienza, fornire consigli e risorse utili, e stabilire connessioni significative con i professionisti interessati.

Questa partecipazione attiva consolida la presenza dell'azienda come punto di riferimento nel settore e aumenta la visibilità del brand come datore di lavoro.

 

  • Pagine aziendali

LinkedIn offre alle aziende la possibilità di creare un profilo aziendale dettagliato. Questo profilo consente alle aziende di presentare la propria storia, i valori aziendali, i vantaggi per i dipendenti e altre informazioni pertinenti.

 

Attraverso il profilo aziendale, le imprese possono evidenziare ciò che le rende speciali come luogo di lavoro e catturare l'attenzione dei potenziali candidati.

La condivisione di notizie, eventi e successi dei dipendenti, permette all'impresa di promuovere un'immagine positiva e accattivante.

 

  • Contenuti multimediali

LinkedIn offre la possibilità di condividere una vasta gamma di contenuti multimediali, come foto, video e presentazioni, oltre a brevi testi e approfonditi articoli.

 

Questo permette all’impresa di mostrare in modo più efficace e coinvolgente la propria identità e cultura aziendale.

 

employer branding LinkedIn

 

  • LinkedIn Recruiter

LinkedIn Recruiter è lo strumento premium messo a disposizione delle aziende per cercare e interagire con potenziali candidati in base a criteri specifici come competenze, esperienza e posizione geografica.

 

Sulla pagine dedicata a questo servizio si legge che:

“È una piattaforma a 360° per la selezione del personale che aiuta i professionisti del talent management a trovare, contattare e gestire i candidati giusti per creare team vincenti.”

 

  • Annunci di lavoro

Le aziende possono pubblicare offerte di lavoro su LinkedIn, raggiungendo un ampio pubblico di professionisti.

Inoltre, LinkedIn offre la possibilità di promuovere gli annunci di lavoro per aumentarne la visibilità.

 

  • Statistiche e dati

LinkedIn fornisce una serie di metriche e dati sulla performance delle pagine aziendali e delle offerte di lavoro.

Questo consente di analizzare l'efficacia delle proprie strategie di Employer Branding e apportare miglioramenti in base ai risultati ottenuti.

 

  • Feedback dei dipendenti

I dipendenti attuali e passati possono lasciare testimonianze sulle loro esperienze lavorative all'interno dell'azienda scrivendo post su LinkedIn, commentando contenuti pubblicati dall’azienda, intervenendo in discussioni. Le loro opinioni sul posto di lavoro possono essere una potente forma di prova sociale per l'Employer Branding.

 

Le recensioni positive da parte dei dipendenti possono aumentare la fiducia dei potenziali candidati nell'azienda e influenzare la loro decisione di candidarsi.

 

 

Ti potrebbe interessarti: "L'evoluzione del concetto Employer Branding nel marketing aziendale B2B"

 

 

Consigli per creare una strategia di Employer Branding efficace su LinkedIn

 

employer branding LinkedIn

 

Prima di iniziare, è importante avere chiare le caratteristiche distintive del proprio brand come datore di lavoro. Definire i valori, la cultura aziendale e ciò che rende l'azienda unica e attraente per i potenziali candidati.

 

Successivamente, bisogna assicurarsi di creare un profilo aziendale dettagliato su LinkedIn, includendo informazioni chiave come la descrizione dell'azienda, i valori, i vantaggi per i dipendenti e le opportunità di crescita professionale.

 

È basilare pubblicare regolarmente contenuti rilevanti e di valore per il proprio pubblico target. Questi possono includere articoli, aggiornamenti di stato, video e altri tipi di contenuto che riflettano l'esperienza e l'expertise dell'azienda.

 

Bisogna coinvolgere attivamente i dipendenti nell'attività di Employer Branding su LinkedIn, chiedendo loro di condividere i contenuti aziendali, lasciare recensioni e testimonianze positive e partecipare alle discussioni nella community.

 

È opportuno sfruttare le funzionalità di targeting messe a disposizione dalla piattaforma per raggiungere il pubblico specifico desiderato. Utilizzare filtri demografici, geografici e professionali per garantire che i contenuti e le promozioni raggiungano i candidati più rilevanti.

 

Un’altra best practice è partecipare attivamente a gruppi e community pertinenti al proprio settore. Condividere contenuti, partecipare a discussioni e stabilire relazioni con professionisti interessati possono aiutare a rafforzare la reputazione del brand come punto di riferimento nel settore.

 

È indispensabile anche utilizzare gli strumenti di analisi di LinkedIn per monitorare le prestazioni delle attività di Employer Branding. Misurare il coinvolgimento, il numero di visualizzazioni, le interazioni e le conversioni per valutare l'efficacia delle strategie e apportare eventuali ottimizzazioni necessarie.

 

Infine, è fondamentale mantenere un approccio autentico e trasparente nell'Employer Branding, comunicare in modo onesto, mostrare la vera identità dell'azienda e creare connessioni sincere con i potenziali candidati.

 

 

New call-to-action

Riccardo Pavanello

Scritto da Riccardo Pavanello

Project Manager e Social Sea Specialist. Fonda la sua attività nell’organizzare i progetti di comunicazione per le aziende, in particolar modo quando si tratta di fare pubblicità attraverso i Social Network. Statistiche, numeri e targetizzazione del pubblico sono le fondamenta del suo lavoro per portare leads caldi alle aziende attraverso il sistema di Marketing Diretto.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

Ripartiamo dalla felicità
Ripartiamo dalla felicità
human automation
comunico_consapevolmente
virtu_mosca_bianca

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->