Strategie Instagram per Ecommerce: il Social delle immagini aiuta le vendite

Davide Rossi - 30 settembre 2019

Strategie Instagram per ecommerce

Instagram non è un social network adatto a tutte le aziende e a tutti i prodotti, ma per quelli a forte impatto visivo e che si rivolgono a un pubblico giovane è la piattaforma ideale per portare traffico al proprio ecommerce.

Il social delle immagini per eccellenza è di proprietà di Facebook e i due luoghi digitali sono strettamente connessi tanto da poter condividere i post su entrambi i siti.

Su Instagram l’estetica è fondamentale e nel corso del tempo c’è stato un progressivo passaggio di gradimento dai contenuti fotografici a quelli video e alle stories.

Questo social per un’ecommerce può essere un alleato efficiente nel consolidare la brand awareness e, soprattutto, nell’incrementare le vendite.

 

 

Il costante successo di Instagram

 

Da quando nel 2012 l’azienda di Zuckerberg ha acquistato Instagram la crescita di quest’ultimo è stata impressionante. A giugno 2018 gli utenti attivi su questo social network erano 1 miliardo e a gennaio 2019 il pubblico raggiungibile dalla pubblicità fata su Instagram era di 895 milioni di persone in tutto il mondo. Dettaglio interessante, questa advertising audience è formata metà da uomini e metà da donne.

Le vendite online sono certamente incentivate da un corretto utilizzo di Instagram, infatti quasi tre quarti degli iscritti alla piattaforma (il 72% per essere precisi) dichiara di aver acquistato un prodotto proprio dopo averlo visto su questo social media.

 

 

Verrebbe voglia di aprire immediatamente un account Instagram e cominciare a postare foto e video di oggetti in vendita sull’ ecommerce, ma non ci si può affidare all’insistenza per convincere i follower a comprare.

Vediamo come impostare una strategia Instagram che aiuti davvero le vendite.

 

Leggi anche: " Gli instagram trends del 2019 "

 

 

Strategie Instagram: dal Social Network all’Ecommerce

 

 

Strategie Instagram per aumentare le vendite

 

Come appena accennato, postare incessantemente contenuti su Instagram con l’unico scopo di aumentare le vendite online non è una strategia.

Generalmente è utile almeno alternare post generici, ma sempre focalizzati sulla propria attività, contenuti coinvolgenti che scatenino l’interazione dei follower e messaggi promozionali che indirizzino all’acquisto di un prodotto o di un servizio.

 

Nonostante Instagram sia basato sull’estetica e l’immediatezza dell’immagine, scrivere testi attraenti, che catturino l’attenzione dell’utente quanto la foto o il video, è un modo molto efficace per far rimanere ben impressi i post nella mente delle persone.

 

 

Scopri come generare lead qualificati attraverso i Social! Scarica la guida completa di Inside

 

 

Il concetto da tenere presente è il medesimo delle schede prodotto sull’ecommerce, ovvero: accanto a belle immagini è necessario descrivere accuratamente l’oggetto inserendo le informazioni davvero interessanti per il target di clienti.

Una cosa da non sottovalutare è la biografia del profilo Instagram, perché proprio qui è possibile inserire gratuitamente il link al proprio sito internet. È fondamentale creare il canale di collegamento diretto tra social network ed ecommerce.

 

Inoltre, lo spazio “biografia” è quello in cui bisogna descrivere al meglio il brand, cosa esso fa e quale mission ha, ma senza essere prolissi e noiosi.

Portare il follower da Instagram allo shop online è una questione delicata. Nei post bisogna certamente stimolare l’utente a fare un’azione (la classica call to action), ma senza calcare troppo la mano.

 

Può interessarti anche: " Instagram shopping: Crescono gli acquisti con Instagram Shoppable post "

 

 

Pubblicità su Instagram: link cliccabili e influencer

 

Strategie Instagram per ecommerce : i vantaggi derivanti dal suo utilizzo

 

Nei post di Instagram non è possibile inserire il collegamento a un sito esterno, ma se si paga si ottiene il link cliccabile.

 

Usando Facebook Ads è possibile fare campagne a pagamento su Instagram selezionando un pubblico ben profilato a cui far vedere il post.

Utilizzando Instagram Shopping, dopo aver toccato un tag, è possibile far vedere agli utenti fino a cinque prodotti, con relative informazioni e prezzi, e indirizzarli alla vendita con un successivo click.

 

Con questi shoppable post si stabilisce definitivamente un collegamento tra app del social network ed ecommerce.

 

Per sfruttare le opportunità pubblicitarie di Instagram occorre un profilo aziendale connesso al catalogo prodotti presente su Facebook.

Un altro metodo promozionale, ormai molto noto, è quello in cui si stabiliscono collaborazioni con influencer. In questo caso bisogna selezionare accuratamente il macro o micro influencer e fare in modo che il prodotto o il servizio dell’azienda venga pubblicizzato correttamente dal testimonial scelto.

 

Non sempre un profilo con un enorme numero di follower è quello giusto per la promozione di un brand, ma bisogna valutare il grado di engagement dell’influencer.

 

 

best practices per gli ecommerce

 

Davide Rossi

Scritto da Davide Rossi

Sono cresciuto nel mondo dell'informazione, studiando e leggendo di storia, politica e sociologia, marketing, branding e molto molto altro. Oggi sono consulente strategico per la comunicazione digitale. Mi bastano una buona connessione ed un caffè. Corto, grazie.

Com'è la Tua
Strategia Online?

cta-consulenza
RICHIEDI  L'ANALISI GRATUITA  DEL TUO SITO

POST RECENTI

LA BIBLIOTECA DI INSIDE

virtu_mosca_bianca
comunico_consapevolmente

THE INSIDER

insider_aprile 2018

Trimestrale scritto e redatto dall'Agenzia di Comunicazione Inside. Una panoramica completa sulle tematiche più attuali e più innovative, viste e spiegate da vicino grazie ai membri del Team di Inside! 

LEGGILI TUTTI ->

MEDIA KEY

Media_Key_367

Magazine di riferimento per Dir. Marketing, Resp. della comunicazione e media relations, per il top management delle imprese che investono in pubblicità, per le agenzie.

SCOPRILI TUTTI ->